in

Ronaldo scarico, Chiellini ingenuo, Insigne rompe la maledizione- Corriere.it

Ronaldo scarico Chiellini ingenuo Insigne rompe la maledizione Corriereit
Spread the love


Pagelle Napoli

7 Meret Titolare last minute, blocca Ronaldo due volte. Poi su Chiesa, Cristiano e Morata salva il risultato. Solido.

6 Di Lorenzo Partenza complicata, con annessa ammonizione. Poi si riprende nel duello con Chiesa

7 Rrahmani (il migliore) Serata del riscatto non tanto per il rigore guadagnato, ma per l’attenzione difensiva, soprattutto sui palloni aerei contro CR7. Notevole anche una chiusura su Morata.

6 Maksimovic Concede spazi di manovra ridotti a Ronaldo.

6 Mario Rui Quando Chiesa passa a destra per lui iniziano i problemi: li affronta senza andare in affanno.

6,5 Bakayoko Conquista palloni e metri, sbuffando come una locomotiva appena la Juve accelera un po’ il ritmo. Arretrare di qualche metro gli fa bene.

5,5 Zielinski Si libera di una certa timidezza solo dopo il vantaggio. Poi torna nel guscio.

6 Politano Sempre utile nei ripiegamenti, ma non guasterebbe un po’ pi di intensit quando la palla ce l’ha il Napoli.

6,5 Insigne Torna sul dischetto, come deve fare un capitano, e rompe la maledizione. Qualche altra scelta al tiro poteva essere gestita meglio.

6,5 Lozano Tanto movimento, anche in copertura: mette ben presto in difficolt Cuadrado, guadagnando anche la punizione da cui nasce il rigore. Cala, ma non si ferma.

5,5 Osimhen Fatica a districarsi fra Chiellini e De Ligt, ma almeno un po’ di profondit riesce ad assicurarla.

6 Elmas Un po’ di superficialit nella fase difensiva.

5,5 Fabian Ruiz Nel momento pi delicato ci vorrebbe un alto passo.

7 Gattuso Il Napoli senza sette giocatori ma ha ancora un’anima (oltre a un portiere di riserva che vale il titolare) e la difende dalle folate del vento gelido e della Juve.

Qui le pagelle Juventus

6 Szczesny Spera che Insigne cambi angolo sul rigore, ma gli va male.

5,5 Cuadrado Quando gira lui, gira la fase offensiva. Ma ben presto soffre Lozano e anche Bernardeschi, che non gli d certo una mano. Al terzo fallo sul messicano prende il giallo e si fa pure male.

6 De Ligt Abbocca alla classica finta di Insigne e aumenta il livello di attenzione.

4,5 Chiellini Ingenuo quando appoggia la mano in faccia a Rrahmani, impreciso anche nell’impostazione. Sui salvataggi uno contro uno per non molla un metro.

6 Danilo Conferma di essere pi a suo agio a destra.

5 Bernardeschi Un rapporto cos complicato con il pallone non pu che essere indice di scarsa serenit.

5,5 Bentancur Troppo scolastico nelle giocate, nonostante i ritmi blandi.

6 Rabiot Si esibisce poco nella sua qualit migliore, cio la progressione. Per il territorio lo controlla sempre.

6 Chiesa (il migliore) Folate di pressing e di strappi con la palla al piede. L’intensit non gli manca, la voglia di incidere nemmeno, ma l’efficacia non quella delle serate giuste.

5 Morata Gestisce male una delle azioni migliori. Ci riprova, ma trova Rrahmani e Meret.

5 Ronaldo Prova a dare la sveglia alla Juve, ma la batteria non carica.

6 Alex Sandro Pericoloso al tiro e al cross: rianima la sinistra.

6 McKennie D un po’ di ritmo.

5 Kulusevski Impreciso quando la palla scotta.

5,5 Pirlo Un passo indietro, senza subire un tiro in porta: la condanna di chi insegue, quella di non poter fallire. Cos la rincorsa scudetto torna tutta in salita.

13 febbraio 2021 (modifica il 13 febbraio 2021 | 20:41)

© RIPRODUZIONE RISERVATA





Source link


Spread the love

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

What do you think?

Covid Roma chiusure in zona movida per assembramenti scaled

Covid Roma, chiusure in zona movida per assembramenti

I miei 42 anni in un manicomio perche ero un

«I miei 42 anni in un manicomio perché ero un bimbo silenzioso»- Corriere.it