in

Trump, Senato Usa al voto per l’impeachment. Leader dei Repubblicani voterà per l’assoluzione

Trump Senato Usa al voto per limpeachment Leader dei Repubblicani
Spread the love


per l’assalto al congresso

Trump è sotto accusa per l’assalto al Congresso da parte di un nutrito gruppi di dimostranti il 6 gennaio scorso nel quale 5 persone, tra cui un agente di polizia, hanno perso la vita e oltre 140 sono rimaste ferite. L’ex presidente è accusato di aver incoraggiato le violenze con un discorso incendiario poche ore prima dell’assalto

Militari davanti a Capitol Hill (Afp)

Trump è sotto accusa per l’assalto al Congresso da parte di un nutrito gruppi di dimostranti il 6 gennaio scorso nel quale 5 persone, tra cui un agente di polizia, hanno perso la vita e oltre 140 sono rimaste ferite. L’ex presidente è accusato di aver incoraggiato le violenze con un discorso incendiario poche ore prima dell’assalto

3′ di lettura

Ore decisive per Donald Trump. Il Senato è infatti riunito per votare l’impeachment nei confronti dell’ormai ex presidente, dopo che la Camera si è già espressa a favore. Per passare però l’atto di destituzione deve essere approvato dai due terzi dei senatori: con l’attuale composizione dell’Alta Camera, ben 17 senatori Repubblicani dovrebbero esprimersi per l’impeachment. Una prospettiva che appare improbabile, tanto più che Il leader dei senatori repubblicani Mitch McConnell ha detto ai suoi colleghi di partito che voterà per assolvere Donald Trump dopo che nelle settimane scorse non aveva escluso di votare per la condanna.

Trump è sotto accusa per l’assalto al Congresso da parte di un nutrito gruppi di dimostranti il 6 gennaio scorso nel quale 5 persone, tra cui un agente di polizia, hanno perso la vita e oltre 140 sono rimaste ferite. L’ex presidente è accusato di aver incoraggiato le violenze con un discorso incendiario poche ore prima dell’assalto.

Loading…

La deposizione

L’accusa ha chiesto a sorpresa di citare come testimone la deputata repubblicana Jaime Herrera Beutler. Venerdì la parlamentare ha confermato che il leader del suo partito alla Camera Kevin McCarthy le ha riferito che in una telefonata durante l’assalto al Congresso l’ex presidente stava dalla parte dei rivoltosi. Beutler è una delle 10 deputate Gop che ha votato per l’impeachment di Trump.

I guai giudiziari

Al di là dell’impeachment, altri guai giudiziari incombono sulla testa di Donald Trump, mettendo a rischio il suo futuro politico già macchiato per sempre dall’assalto al Congresso. Lo ha ammesso lo stesso Bruce Castor, uno dei suoi difensori nel dibattimento al Senato, per sostenere che casomai è la giustizia ordinaria che si deve occupare del suo cliente: “Non c’è verso che il presidente degli Stati Uniti possa comportarsi in modo violento alla fine del suo mandato e farla franca. Il dipartimento di Giustizia sa cosa deve fare con queste persone. Se il presidente ha commesso dei crimini, dopo che ha lasciato l’incarico, vai e lo arresti”. Un’uscita che ha fatto saltare sulla sedia the Donald a Mar-a-Lago, raccontano i bene informati. Del resto ora l’ex commander in chief non gode più di alcuna immunità. Sull’attacco al Capitol c’è un’inchiesta aperta dal procuratore della capitale, che non ha escluso il coinvolgimento di Trump.

C’è poi l’indagine avviata dalla procuratrice dem di Atlanta Fani Fillis sulla telefonata con cui l’allora presidente chiese al segretario di Stato della Georgia Brad Raffensperger di trovare “abbastanza voti” per ribaltare la vittoria di Joe Biden nel Peach State. Indagine che ha messo nel mirino anche il senatore repubblicano Lindsey Graham, uno dei suoi principali alleati, per una telefonata analoga in cui chiedeva a Raffensperger se aveva il potere di scartare i voti via posta in alcune contee.



Source link


Spread the love

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

What do you think?

Da oggi torno semplice cittadino il primo lungo messaggio social

«Da oggi torno semplice cittadino», il primo lungo messaggio social dell’ex premier- Corriere.it

Sportweek Sampdoria intervista a Mikkel Damsgaard

Sportweek, Sampdoria, intervista a Mikkel Damsgaard