chi è l’allenatore del Porto che sfida la Juve- Corriere.it

L’abbraccio e le lacrime tra Sergio Conceicao e il figlio Chico dopo il pareggio in campionato contro il Boavista diventata gi un’immagine simbolica nella storia del Porto che mercoled affronta la Juventus.

Non solo perch il secondo dei cinque figli maschi dell’ex giocatore di Lazio, Inter e Parma a 18 anni potrebbe gi fare il titolare in Champions, ma anche per la storia personale dell’allenatore che sfida Pirlo negli ottavi della Coppa. Cresciuto a sua volta in una famiglia molto numerosa con pap muratore e mamma casalinga e penultimo di sette fratelli, a 16 anni l’ala portoghese classe 1974 firma il suo primo contratto con il Porto. Il giorno dopo il padre muore in un incidente stradale. La madre, gi malata e costretta alla sedia a rotelle, si spegner due anni dopo. Uno dei fratelli invece muore in un incidente di lavoro, durante il turno in fabbrica.

Una serie di lutti che Conceicao ha superato grazie anche alla sua determinazione e alle sue qualit nel calcio e all’aiuto di una fede religiosa profonda e incrollabile, che ancora oggi lo accompagna: quando si insedi al Porto disse: I miei genitori sono in un posto migliore, ma a maggio staranno ancora meglio… e in effetti riport subito lo scudetto al Dragao. La nuova famiglia che si costruito sposandosi a 20 anni, ha fatto il resto: dei cinque figli, a parte il piccolino di tre anni, tutti giocano a calcio e il pi promettente proprio Chico. Pu giocare contro la Juve, ma come tutti gli altri… ha spiegato Conceicao prima della sfida di Champions. Senza fare favoritismi ma allo stesso tempo promuovendo Chico tra i grandi.

16 febbraio 2021 (modifica il 16 febbraio 2021 | 19:27)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




Source link

About Bourbiza Mohamed

Check Also

Grintoso, duttile e decisivo. La rinascita di Barak: valeva 5,5 milioni. E ora…

Grintoso, duttile e decisivo. La rinascita di Barak: valeva 5,5 milioni. E ora… La lombalgia …

Rispondi