PSG a valanga, Koeman realista: “Dobbiamo riconoscere la loro superiorità”

Barcellona, un disastro. Contro Juve e PSG ha preso sette gol.

di Redazione Il Posticipo

BARCELONA, SPAIN – DECEMBER 08: Head coach Ronald Koeman of FC Barcelona reacts during the UEFA Champions League Group G stage match between FC Barcelona and Juventus at Camp Nou on December 08, 2020 in Barcelona, Spain. Sporting stadiums around Spain remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by David Ramos/Getty Images)

Seconda sconfitta consecutiva in casa. Sette gol subiti e appena uno realizzato. Dopo lo 0-3 subito in casa dalla Juventus, il Barcellona ne prende quattro dal PSG, con buona pace di Koeman che avrà evidentemente cambiato idea dopo il confronto contro i francesi. Nessuno si aspettava un tracollo del genere. Una partita in cui è esplosa la stella di Mbappè eclissando quella di Leo Messi, che potrebbe essere alla sua ultima partita al Camp Nou con la maglia del Barcellona. Le parole del tecnico sono riprese da Sport.es

SUPERIORI – “Sicuramente nel secondo tempo sono stati superiori, specialmente nel secondo tempo. Hanno dimostrato di essere più completi dal punto di vista fisico e tecnico. Abbiamo avuto qualche opportunità nel primo tempo poi siamo calati alla distanza. Occorre accettare la realtà e sperare di migliorare. In questo momento sono davanti a noi. Questo è il calcio. Siamo rimasti troppe volte in parità numerico. Abbiamo concesso troppe volte uno contro uno non abbiamo difeso bene, non siamo stati attenti, ma sono cose che possono capitare. Il PSG ha dimostrato di essere comunque più forte, non resta che accettarlo. Sapevamo di giocare con una grande squadra, di grande esperienza. C’è ancora una partita da giocare ma è difficile ribaltare un 4-1 anche perché abbiamo perso in casa. Abbiamo poche possibilità di ribaltare la situazione”.




Source link

About Bourbiza Mohamed

Check Also

Franco Acosta morto a 25 anni: l’ex Villarreal scomparso in un torrente

Aveva festeggiato il proprio compleanno lo scorso venerdì, poi la gita con il fratello finita …

Rispondi