Europa League, i risultati di oggi: vincono United e Tottenham

Le due inglesi passeggiano su Real Sociedad e Wolfsberger, mentre il Leicester non va oltre il pari. Sorpresa Young Boys, ok l’Olympiacos

Dopo la Champions, torna in campo anche l’Europa League per l’andata dei sedicesimi di finale. Oltre a Milan, Roma e Napoli, di scena anche le altre big europee: lo United strapazza la Real Sociedad all’Allianz Stadium, il Leicester non va oltre lo 0-0 a Praga con lo Slavia, il Tottenham di Mourinho passeggia sul Wolfsberger. Alle 21 spazio a Lille-Ajax e Benfica-Arsenal sul neutro dell’Olimpico di Roma.

Dinamo Kiev-Brugge 1-1

—  

Il Brugge, terzo nel girone di Champions con la Lazio, strappa un pareggio importante in Ucraina. I padroni di casa, reduci dal big match di campionato vinto contro lo Shakhtar e primi in patria, si portano in vantaggio al 62′ con Buyalskiy, bravo a raccogliere l’assist di Mykolenko. Al 67′ il pareggio immediato con il colpo di testa di Mechele.

Krasnodar-Dinamo Zagabria 2-3

—  

I russi, retrocessi dalla Champions (una sola vittoria nel gruppo con Chelsea e Siviglia) si trovano costretti a rimontare per due volte, ma alla fine si inchinano ai croati. Vantaggio al 15′ di Petkovic, letale di testa a due passi da Gorodov. Al 28′ il sinistro di Berg si insacca sotto la traversa e fa 1-1, ma lo stesso Petkovic al 54′ fa doppietta. Al 69′ Claesson riagguanta il pari, però al 75′ Atiemwen riceve palla dopo una bellissima combinazione al limite e batte sul suo palo il colpevole Gorodov.

Stella Rossa-Milan 2-2 (leggi qui il servizio completo)

Olympiacos-Psv 4-2

—  

Spettacolo al Pireo, dove nel primo tempo è pioggia di gol: al 9′ greci in vantaggio con il colpo di testa di Bouchalakis, 5′ dopo ecco il destro vincente da fuori area di Zahavi. Al 37′ M’Vila riporta avanti i padroni di casa con un’altra conclusione dalla distanza, ma al 40′ la doppietta di testa, su corner, di Zahavi. In pieno recupero il gol di El Arabi, con Masouras che all’83’ fa 4-2.

Real Sociedad-Manchester United 0-4

—  

I Red Devils, che in Premier hanno vinto solo una volta nelle ultime sei giornate, tornano ad esultare in Europa League, dove sono retrocessi a causa del terzo posto nel girone di Champions con Psg e Lipsia. Allo Stadium il grande protagonista è Bruno Fernandes, che al 27′ approfitta del disastro difensivo degli spagnoli per poi colpire a porta vuota. Al 58′ arriva la doppietta del portoghese, che può esultare dopo la convalida del Var. Al 64′ il tris di Rashford che, su assist di Fred, mira l’angolino destro senza lasciare scampo a Remiro. Il poker lo serve James al 90′.

Slavia Praga-Leicester 0-0

—  

Non sfondano le Foxes, che nel primo tempo sfiorano il vantaggio con una grande giocata di Barnes, murato miracolosamente da Kolar. Gli inglesi, che reclamano anche un rigore per un fallo proprio su Kolar, rischiano sul colpo di testa di Bath, bravo a saltare più in alto di tutti ma impreciso nel trovare la porta.

Braga-Roma 0-2 (leggi qui il servizio completo)

Wolfsberger-Tottenham 1-4

—  

Tutto facile per gli Spurs, avanti di tre gol dopo appena 34′. Gli inglesi si portano in vantaggio al 13′ con Son, che finalizza di testa l’assist di Bale. Proprio del gallese la rete del raddoppio, devastante con un sinistro che si infila sotto la traversa. Il tris lo cala Lucas Moura, che sulla sinistra si sbarazza troppo facilmente di tre avversari prima di battere il portiere. Nella ripresa, al 55′, Liendl accorcia le distanze su rigore, ma all’88’ Vinicius cala il poker.

Young Boys-Bayer Leverkusen 4-3

—  

Gli svizzeri, nel girone con la Roma, si impongono sul Bayer, quinto in Bundesliga. Al 3′ si mette già male per la squadra di Bosz, sotto per il destro da dentro l’area di Fassnacht. Al 19′ il raddoppio di Siebatcheu, che di testa non sbaglia. Al 44′ Elia si lancia da solo verso la porta di Lomb, nessuno lo prende e cala il tris. Ma nella ripresa cambia tutto, con la bella doppietta di Schick e il gol di Diaby che guidano la rimonta dal 49′ al 68′. Alla fine però decide la rete – la seconda – di Siebatcheu, che approfitta dell’errore di Lomb, goffo nel deviare sul palo un tiro dalla distanza.


Source link

About Bourbiza Mohamed

Check Also

Lippi: “Barella l’italiano più forte, Lukaku fortissimo. Inter la più continua ma…”

Le parole dell’allenatore: “Barella è il più forte di tutti gli italiani in questo momento, …

Rispondi