Marte, il rover Nasa Perseverance tocca il suolo

Mars 2020

Va a segno il primo atto della missione 2020 dell’agenzia spaziale americana. Obiettivo: portare sulla terra rocce provenienti dal pianeta rosso nel 2031

Il team di Perseverance segue il touch down su Marte (Ap)

Va a segno il primo atto della missione 2020 dell’agenzia spaziale americana. Obiettivo: portare sulla terra rocce provenienti dal pianeta rosso nel 2031

2′ di lettura

Il rover Nasa Perseverance ha toccato il suolo di Marte alle 21.55, ora italiana. Si tratta dell’anello principe della missione «Nasa Mars 2020», ed è un ospite d’onore per il pianeta rosso perché prima tappa dell’ambiziosissimo programma «Mars Sample Return». Nei prossimi dieci anni – con missioni spaziali tra il 2020 ed il 2030 – il programma «Mars Sample Return» punta infatti, per la prima volta nella storia, a raccogliere campioni di roccia e polvere dalla superficie di Marte per analizzarli poi sulla Terra. Tutto il mondo dell’aerospazio ha tenuto il fiato sospeso per sette fatidici minuti. Il touch down di Perseverance avviene infatti dopo «7 minuti di terrore», una manciata di qualche centinaio di secondi che però rappresenta «una fase molto critica della missione perché quasi tutto si gioca in questi 410 secondi», ha spiegato Raffaele Mugnuolo, capo ufficio missioni robotiche di esplorazione dell’Agenzia Spaziale Italiana.

Parlando nel corso di un incontro via Facebook in cui l’Asi ha promosso un approfondimento su «Mars 2020» e sulla conquista del suolo rosso – coordinato da Manuela Proietti e con la partecipazione della ricercatrice dell’Asi Eleonora Ammanito – Mugnuolo ha sottolineato che «la Nasa lo ha definito l’atterraggio di Perseverance «il più sicuro di sempre» ma atterrare su Marte non è cosa semplice perché, per esempio, «la capsula esterna può arrivare a superare i 1.200 gradi centigradi». Mugnuolo inoltre ha ricordato che va poi considerata la fase di apertura del «paracadute supersonico che consentirà di dimezzare la velocità a 580 chilometri l’ora circa». La timeline dell’ammartaggio di Perseverance, ha spiegato ancora il responsabile dell’Ufficio missioni robotiche di esplorazione dell’Agenzia Spaziale Italiana, prevede, tra l’altro, che a «6-8 chilometri di altezza dal suolo marziano si attiverà il radar che inizierà a riprendere il territorio e per vedere il luogo dell’ammartaggio previsto nel cratere G zero».

Loading…


Source link

About Bourbiza Mohamed

Check Also

Il Regno Unito del liberismo si scopre socialista e statalista con il Covid

Londra Il ministro del Tesoro Rishi Sunak traghetta il paese verso un assistenzialismo spinto. Più …

Rispondi