Braga-Roma 0-2: gol Dzeko e Mayoral | Europa League

I giallorossi si impongono nell’andata dei sedicesimi di Europa League grazie alla rete in apertura del bosniaco e nel finale dello spagnolo. Portoghesi in dieci per quasi tutta la ripresa. Infortuni per Cristante e Ibanez

Staffetta di nome di fatto. In campo, ma anche sul tabellino dei marcatori. Ad aprire le danze ci ha pensato infatti Edin Dzeko, tornato titolare dopo oltre un mese dall’ultima volta (Lazio-Roma del 15 gennaio scorso). A chiuderle, invece, è stata la stoccata finale di Borja Mayoral, per il 2-0 finale che permette alla Roma di mettere una seria ipoteca sugli ottavi di finale di Europa League. A festeggiare, alla fine, è soprattutto Paulo Fonseca, che vince dove aveva trionfato nel 2016 e che vede premiate le sue scelte. Soprattutto, appunto, nella staffetta tra i due centravanti giallorossi.

Subito Edin

—  

Il ritorno di Dzeko da titolare viene bagnato subito con il gol, dopo appena 5’ di gioco: apertura di Diawara, palla tagliata bene dentro da Spinazzola e tocco del bosniaco ad anticipare Siqueira prima e Matheus dopo. Il gol aiuta a rimarginare la ferita, anche se non a guarire del tutto. L’abbraccio del gruppo ad Edin dimostra però quanto il bosniaco sia ancora dentro le cose giallorosse. Due minuti dopo, però, si fa male Cristante (fitta alla schiena) e Fonseca è costretto a cambiare tutto: Spinazzola scivola a fare il terzo centrale a sinistra, mentre sulla fascia di sua competenza va a giostrare Bruno Peres. La Roma così si compatta e cambia piano-partita, puntando a sfruttare gli spazi e le ripartenze. I portoghesi ci provano allora un paio di volte con Fransérgio, ma senza grandi pretese. Gaitan a tratti inventa qualcosa di buono, Galano non si accende quasi mai a sinistra e Sporar davanti lascia a desiderare. Così è Pedro ad avere due buone occasioni (nella prima arriva anche il gol), ma in entrambi le circostanze lo spagnolo paga il fuorigioco di partenza. In chiusura, quindi, Sporar perde l’attimo giusto per calciare e la Roma chiude il primo tempo avanti 1-0.

Chiude Borja

—  

L’inizio della ripresa è scoppiettante, almeno a livello di emozioni. Al 5’ c’è un contatto dubbio in area giallorossa tra Ibanez e Sporar, con il Braga che chiede il calcio di rigore e la Roma che deve registrare invece l’infortunio del brasiliano. Così il terzetto difensivo cambia ancora, con Mancini centrale e Karsdorp e Spinazzola ai suoi fianchi (a fare il quinto a destra ci va invece Veretout). Passa poco ed un intervento scellerato di Esgaio su Villar (appena entrato) costa al difensore portoghese il secondo giallo e la conseguente espulsione. In superiorità numerica la Roma trova anche il 2-0 con Mkhitaryan, ma ancora una volta c’è il fuorigioco di mezzo a strozzare l’urlo di gioia giallorosso. Poi una ripartenza di Spinazzola non è perfezionata al meglio da Dzeko, che pochi minuti dopo lascia il posto a Borja Mayoral (e con lui va dentro anche El Shaarawy, al suo secondo esordio con la Roma). Allora il pallone buono se lo costruisce ancora Mkhitaryan con un preziosismo, ma la conclusione in corsa è da dimenticare. Per farsi perdonare l’armeno trova però subito dopo un corridoio dorato per Veretout, il cui assist per Mayoral deve solo essere depositato in rete. Il 2-0 finale mette quasi in cassaforte le qualificazione e permette alla Roma di preparare al meglio la trasferta di Benevento. Allarme difesa permettendo.


Source link

About Bourbiza Mohamed

Check Also

Toro, altro caso: c’è il nono positivo, oggi il rinvio della gara contro il Sassuolo

Attesa l’ufficialità, lunedì la Lega decide sulla trasferta con la Lazio. L’Asl: “Viaggio rischioso serve …

Rispondi