Napoli, verso l’Atalanta: le condizioni di Demme e Politano

L’allenatore ha gli uomini contati. Migliora Demme, Politano dovrebbe esserci nonostante il dolore al costato

C’è poco da salvare della trasferta andalusa. Il clima tiepido non ha giovato alla squadra di Rino Gattuso apparsa molle è troppo fallosa a Granada. A questo punto bisogna ripartire dagli errori commessi “in fotocopia” come li definisce il tecnico. E in effetti nelle ultime tre trasferte per gravi disattenzioni difensive il Napoli ha subito nella prima mezz’ora sempre due gol: a Genova, Bergamo (in Coppa Italia) e a Granada. Con una aggravante che la reazione contro Genoa e Atalanta ha portato almeno un gol: inutile in quei casi, ma che sarebbe stato invece fondamentale nello contro diretto di Europa League.

Voltare pagina

—  

Il Napoli deve assolutamente svoltare, visto che la vittoria con la Juve è stato l’unico raggio di luce fra tre sconfitte. E per farlo ha bisogno anche di recuperare forze fresche. In questo senso stamattina sono arrivate le buone nuove dal tampone negativo di Kalidou Koulibaly e Faouzi Ghoulam guariti dal virus. Il centrale senegalese ha postato sui social un ottimistico: “Arriviamo a dare una mano”. E in effetti quella mano serve, visto che i due sono stati asintomatici e in questo periodo hanno continuato a tenere una buona condizione. Perché già domenica a Bergamo KK dovrebbe riprendere a guidare la difesa, mentre Ghoulam può essere un efficace cambio a sinistra, sia da terzino sia da esterno offensivo (valutando la stanchezza notevole di Insigne). Al tempo stesso migliorano le condizioni di Demme e Gattuso conta di testarlo nell’unico allenamento di sabato per portarlo in trasferta (oggi riposo per il gruppo). A Bergamo dovrebbe esserci anche Politano: la botta al costato fa ancora male, ma almeno fra i convocati il mancino ci sarà. Piccoli segnali positivi per invertire la tendenza: un risultato positivo a Bergamo (anche un pari con l’Atalanta vedrebbe gli azzurri avanti negli scontri diretti) ridarebbe un minimo di autostima al gruppo in attesa del tentativo di rimonta contro il Granada giovedì prossimo allo stadio Maradona.


Source link

About Bourbiza Mohamed

Check Also

frutta, verdura, carni bianche e Taekwondo

Zlatan Ibrahimovic, a 39 anni, sfida la legge del tempo. Anche grazie alla sua ossessione …

Rispondi