formazioni e dove vederla. Inzaghi spera negli assenti- Corriere.it

Le probabili formazioni
Lazio (3-5-2): Reina; Patric, Acerbi, Musacchio; Lazzari, Milinkovic-Savic, Leiva, Luis Alberto, Marusic; Corra, Immobile. All.: Inzaghi
Bayern Monaco (4-2-3-1): Neuer; Sule, Boateng, Alaba, Davies; Kimmich, Roca; Sané, Goretzka, Coman; Levandowski. All.: Flick
Arbitro: Grinfeeld (Israele)
Tv: ore 21 Canale 5 e Sky

È la sfida impossibile, contro il Bayern campione del mondo, ma la Lazio se la gode lo stesso. Perché sognare non costa nulla, anche se gli avversari sembrano inavvicinabili. Perché pochi tra i giocatori biancocelesti hanno vissuto momenti simili, dai più vecchi come Acerbi e Immobile ai talenti in cerca di consacrazione come Milinkovic-Savic e Luis Alberto. «Perché è il coronamento di un percorso cominciato 5 anni fa e ci dispiace solo non poterlo condividere con i nostri tifosi», dice Inzaghi. Anche se gli ultrà il loro saluto alla squadra lo daranno comunque: appuntamento fuori dal centro sportivo di Formello, al solito distributore di benzina, per acclamare la squadra mentre va all’Olimpico.


Tra coloro che hanno giocato partite di questa importanza c’è proprio Inzaghi: l’ultima volta che la Lazio è arrivata così avanti in Champions, lui ne era il centravanti. «Meritiamo di disputare un incontro come questo, ce lo siamo guadagnato sul campo. Il Bayern è quasi ingiocabile, una squadra straordinaria, mettono paura solo quando entrano in uno stadio. Perciò non abbiamo preparato la partita sui loro punti deboli, ma abbiamo lavorato sui nostri punti di forza. Avremo la giusta spensieratezza e la consueta umiltà». L’obiettivo? Con ambizione e realismo, il tecnico indica un traguardo: «Vogliamo giocare una partita che ci permetta di rimanere aggrappati alla qualificazione». Andare a Monaco con una possibilità di qualificarsi, insomma: non sarebbe poco.

La Lazio ha assenze che per Inzaghi sono pesanti (Luiz Felipe e Radu), ma quelle del Bayern riguardano campioni di livello assoluto: Muller, Gnabry, Pavard, Tolisso, Douglas Costa. Tra infortuni e Covid, i bavaresi hanno fuori quasi mezza squadra. Così sognare è un po’ meno difficile.

22 febbraio 2021 (modifica il 22 febbraio 2021 | 23:06)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




Source link

About Bourbiza Mohamed

Check Also

Inter, elogio del sacrificio e Conte vede lo scudetto

Cuore, sofferenza e organizzazione: così i nerazzurri si avvicinano al grande traguardo dopo la vittoria …

Rispondi