Ronaldo rilancia la Juve: doppietta e terzo posto

Il portoghese firma i primi due gol sul finire del primo tempo, arrotonda McKennie al 66′. Danilo, ammonito, salterà il Verona

Ronaldo torna al gol dopo tre gare a secco, infilza la sua 78ª vittima, realizza una doppietta in otto minuti e consente alla Juve di battere il Crotone e tornare alla vittoria, dopo una serie di tre gare senza successi. La gara dello Juventus Stadium finisce 3-0, col sigillo finale firmato da McKennie. Il Crotone, peggior difesa del campionato, incassa così la sua rete n. 55, mentre la Juve aggancia la terza posizione, superando in un sol colpo Atalanta, Lazio e Roma, e con una gara in meno rispetto alle avversarie. Con Milan e Inter, rispettivamente 4 e 8 punti davanti, che tornano nel mirino.

Presenti&assenti

—  

Una Juve pur priva di Dybala, Cuadrado, Bonucci, Chiellini, Arthur e dello squalificato Rabiot, con Morata relegato in panca dal virus che lo ha debilitato nelle scorse settimane, inchioda il Crotone nella sua metà campo ma per più di mezz’ora non riesce a battere Cordaz. Anzi, una ripartenza del Crotone chiama in causa Buffon. Per il resto è tanta Juve, che cresce, costruisce, preme e conclude, ma non con la necessaria precisione, e dunque spesso la sua pressione sfuma in conclusioni fuori bersaglio o errori nell’ultimo passaggio.

Ronaldo: è doppietta

—  

Oppure ci pensa Cordaz, a deviare di quel tanto che basta a salvarsi, prima su Ronaldo, poi deviando sulla traversa un colpo di testa di Ramsey, su cross di Chiesa. Al 38’ Alex Sandro alza un pallone a superare tutti, Ronaldo scatta sul filo del fuorigioco e di testa batte Cordaz. Il Var ci ragiona a lungo, poi conferma la rete: CR7 torna dunque al gol e porta la gara sull’1-0. Per il portoghese è il 17° in campionato, con Lukaku riagganciato in vetta alla classifica marcatori. Pochi minuti e arriva anche il sorpasso: al 46’ Ronaldo raddoppia schiacciando di testa un cross di Ramsey e realizzando la sua nona doppietta stagionale. Con aria veramente cannibalesca, ci riprova a tempo scaduto ma il suo destro finisce a lato. E lui si dispera.

Il tris

—  

La Juve gioca in controllo disinvolto, senza mai forzare sui tempi, e tanto le basta ad insonorizzare il Crotone, senza rinunciare a portarsi dalle parti di Cordaz, sfiorando il tris con Ronaldo ed Alex Sandro prima centrarlo al 66’ con McKennie, alla sua quarta rete in campionato. Fagioli trova il suo debutto in A, mentre Danilo si fa ammonire e dovrà guardare da fuori la gara di sabato contro il Verona. Ma la Juve è tornata: minimo sforzo, massimo risultato. E terzo posto riconquistato.


Source link

About Bourbiza Mohamed

Check Also

Chiesa un vaccino, Morata pazzesco; Immobile non si vede, Leiva pilastro- Corriere.it

6,5CuadradoTra i più positivi quando tutto pareva andare male. 5,5DemiralPerde il one on one con …

Rispondi