Gli alberi più belli d’Europa: ecco i 14 meravigliosi esemplari in gara

23 febbraio 2021 – 14:32

Querce, pioppi, platani, meli. Uno più bello e antico dell’altro. Sono i finalisti del concorso «Albero europeo dell’anno». In lizza c’è anche l’Italia con lo spettacolare platano millenario di Curinga, nel Catanese. La votazione (fino al 28 febbraio) è online. Quale preferite?

di Carlotta Lombardo

C’è il castagno a quattro tronchi di 160 anni, l’unico sopravvissuto di Ypres, in Belgio, alle due guerre mondiali e il tiglio che ispirò van Gogh, nella piazza del mercato di Etten-Leur (Paesi Bassi). La quercia della Repubblica Slovacca nella famosa piantagione di ferro del conte Andrássy a Drnava dove, negli anni ‘40 del secolo scorso, furono fuse le parti strutturali del Ponte delle Catene «Lánchíd» di Budapest, e l’impressionante pioppo nero di 38 metri (e circonferenza di 9,6) del villaggio francese di Boult-Sur-Suippe. Sono 14 — tra pioppi, castagni, querce e tigli — arrivano da tutta Europa e sono uno più bello (e antico) dell’altro i finalisti al concorso dell’Albero Europeo dell’anno. L’Italia è in lizza con lo spettacolare platano di Curinga, nel Catanzarese: grazie ai suoi mille anni di età e la ragguardevole altezza di 31 metri si è già aggiudicato il titolo di «Albero italiano 2020». Ora, la sfida è a livello europeo. Per votarlo (la votazione via internet è organizzata ogni anno a febbraio dall’Associazione Environmental Partnership Association), c’è tempo sino al 28 febbraio. Basta andare a questo link per partecipare alla sua vittoria. Volete saperne di più? Ecco la storia dei finalisti allo scettro «dell’albero europeo dell’anno».

23 febbraio 2021 | 14:32

© RIPRODUZIONE RISERVATA




Source link

About Bourbiza Mohamed

Check Also

«Sono le aziende a dover garantire la conformità del prodotto»- Corriere.it

Tutte le certificazioni rilasciate da Universalcert sono conformi alla norma Ue, ma vero che sul …

Rispondi