in

Mandzukic out, Ibra rifiata: Milan giovane in Europa League

Mandzukic out Ibra rifiata Milan giovane in Europa League
Spread the love


L’età media della formazione che scenderà in campo contro la Stella Rossa nel ritorno dei sedicesimi è di circa 24 anni. Ma in Europa League c’è chi è ancora più “verde” della squadra di Pioli…

Diamo un po’ di numeri: 1997, 1998, 1999, 2000. Carte d’identità che sanno di talento e programmazione, uno dei segreti della banda Pioli. Linea verde, ragazzi forti e di prospettiva. In uno dei suoi ultimi studi, il CIES ha evidenziato che il Milan è la squadra più giovane d’Europa nei primi 5 campionati. Meglio del Monaco e dello United. Magari non come l’FK Metta, club lettone pieno di ventenni, ma i rossoneri “difendono” un’età media di 24 anni e mezzo. E contro la Stella Rossa, giovedì in Europa League, forse sarà anche inferiore. Merito di Tomori, Tonali, Kalulu, Saelemaekers, Gigio. I possibili titolari. Gli over 30 sono solo 5: Ibra (39), Tatarusanu (35), Mandzukic (34), Kjaer (31) e Donnarumma senior (30). Forse giocherà solo il danese. Il resto sarà la solita sfilza di “ragazzini” di talento.

Green line

—  

Gigio dovrebbe partire dal 1’. Anni 21, classe ’99, gioca da così tanto che a volte si perde di vista la sua età (200 partite in Serie A…). Mandzukic non ci sarà (lesione muscolare), Ibra è da gestire, quindi in avanti spazio all’enfant prodige Leao, anni 21. Uno dei fiori all’occhiello della politica rossonera, preso dal tandem Maldini-Massara come talento del presente e del futuro. In difesa poi, spazio al ventenne Kalulu e alla rivelazione Tomori, arrivato dal Chelsea come rincalzo del tandem titolare (Kjaer-Romagnoli) ma subito protagonista. Un centrale non male, 23 anni come Theo. In mezzo, oltre al 24enne Kessie (ormai veterano nonostante l’età), possibile chance per Tonali (2000), pronto a guidare la mediana in assenza dell’infortunato Bennacer. Quindi, contro la Stella Rossa, l’età media può scendere anche al di sotto dei 24 anni. In Serie A, invece, il Milan è la squadra più giovane scesa in campo quest’anno (24,1 anni contro i 25,1 dello Spezia). Davanti toccherà a Saelemaekers (’99), Calhanoglu (’94) e Rebic (’93). Ballano Krunic e Meitè, il cui impiego potrebbe far salire leggermente la media. Poco importa.

E in Europa?

—  

Il record del Psv resta inarrivabile: nel 2013, contro gli ucraini del Chornomorets Odessa, Phillip Cocu schierò una formazione con appena 21 anni di media. Record dell’Europa League ancora oggi. Curiosità: oltre all’enfant prodige Depay, in rosa c’erano lo “spezzino” Zoet e l’ex Genoa Hiljemark. Quest’anno, invece, “vince” lo Sparta Praga con 22. Milan al settimo posto con la formazione schierata proprio contro i cechi: 23,7 anni. Contro la Stella Rossa potrebbero eguagliare quel numero: il dato, a seconda di chi verrà impiegato, oscilla tra i 23,7 e i 24 anni spaccati. È sempre linea verde quando si parla della banda Pioli.



Source link


Spread the love

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

What do you think?

Morto Gresini il post di Lorenzo su Facebook Ti amo

Morto Gresini, il post di Lorenzo su Facebook: «Ti amo immensamente»- Corriere.it

Alberto Genovese chiede scarcerazione per curarsi

Alberto Genovese chiede scarcerazione per curarsi