“Non è tardi per produrre in Italia”


“Ci serve organizzare la produzione di vaccini in Italia? Anche se chiaramente non è più la strada per affrontare questa prima campagna di vaccinazione, la risposta è comunque sì”. Ne è convinta l’immunologa dell’università di Padova Antonella Viola, fra le prime a sostenere la necessità di contribuire come Paese alla fabbricazione di vaccini anti-Covid.


“Se ci si fosse organizzati 4 mesi fa, oggi saremmo probabilmente in grado di produrre parte delle dosi che ci servono – sottolinea in un post su Facebook – ma non bisogna pensare che sia troppo tardi. I vaccini andranno aggiornati, è possibile che sia necessario vaccinarsi più volte (come per l’influenza) ed è necessario potenziare la produzione anche per i Paesi più poveri. E’ quindi importante partecipare allo sviluppo e alla produzione dei vaccini”.




Source link

About Bourbiza Mohamed

Check Also

Papa in Iraq, decolla il primo volo al mondo con tutti i passeggeri vaccinati contro il Covid- Corriere.it

Il volo papale Alitalia AZ4000 Roma-Baghdad del 5 marzo sar il primo al mondo con …

Rispondi