in

Stadi chiusi, la proposta di Zucchetti per riaprirli in sicurezza grazie alla tecnologia

Stadi chiusi la proposta di Zucchetti per riaprirli in sicurezza
Spread the love


soluzioni gestionali

II gruppo, con ricavi 2020 di 1 miliardo, si è aggiudicato la commessa di 1,5 milioni per la gestione degli accessi in 6 stadi del Qatar nei quali si svolgeranno i Mondiali di calcio nel 2022

di Marcello Frisone

II gruppo, con ricavi 2020 di 1 miliardo, si è aggiudicato la commessa di 1,5 milioni per la gestione degli accessi in 6 stadi del Qatar nei quali si svolgeranno i Mondiali di calcio nel 2022

3′ di lettura

Il dibattito è (molto) aperto. Impedire ai tifosi di assistere dal vivo alle partite di calcio, mentre si permette l’assembramento davanti agli stadi come avvenuto nello scorso derby milanese? In tempi di pandemia , il tema non è di facile svolgimento ma c’è chi sostiene che gli stadi si possano riaprire in sicurezza grazie al supporto della tecnologia. È il caso del gruppo lodigiano Zucchetti che, con ricavi 2020 di 1 miliardo di euro e più di 700.000 clienti, è la prima azienda italiana di software. Ha sedi in 11 diversi Paesi e il suo fatturato internazionale ha raggiunto nel 2020 i 109 milioni di euro.

L’impegno per i mondiali del Qatar

Il gruppo Zucchetti si è aggiudicato la commessa di 1,5 milioni per la gestione degli accessi in 6 stadi su 8 (Al Janoub, Al Bayat, Khalifa International, Education City, Ras Abu Aboud e Lusail) durante i mondiali in Qatar previsti per il 2022. Nella realizzazione dell’impianto, tra progettazione, sviluppo, vendita e installazione sono stati impiegati 20 dipendenti Zucchetti. Il gruppo, ormai leader nella realizzazione di sistemi di controllo accessi e sicurezza, gestisce i varchi dei principali stadi di serie A e serie B in Italia e in generale di più di 120 stadi in tutto il mondo. «Tornati di recente da Doha – ha spiegato Marco Marchetti, responsabile sicurezza e automazione di Zucchetti – possiamo affermare con certezza che riaprire gli stadi in sicurezza oggi è possibile. Come? Programmando ingressi contingentati già a partire dall’emissione dei biglietti e dividendo quindi a scaglioni i tifosi sia in entrata sia in uscita, nonché assicurandosi il rispetto delle norme di distanziamento per mezzo di telecamere interne che permettano di verificare e limitare gli assembramenti dei tifosi sugli spalti».

Loading…

Ingressi contingentati

«A Doha – continua Marchetti – l’impianto è stato ridotto al 25% della capienza, il sistema ideato prevedeva prenotazione dei biglietti online e ritiro presso uffici prestabiliti all’interno dei quali il tifoso veniva sottoposto a tampone rapido. Non è indispensabile comunque il tampone rapido per permettere a una buona percentuale di fan di accedere agli stadi in totale sicurezza scaglionando l’orario e il varco d’accesso già al momento dell’emissione del biglietto».
In fatto di controllo accessi e sicurezza negli stadi, Zucchetti ha operato in oltre 120 strutture diverse in tutto il mondo.«Con sedi in più di 11 paesi che vedono impiegati più di 600 collaboratori – ha dichiarato Enrico Itri, International Coo di Zucchetti – il nostro gruppo è ormai a tutti gli effetti una realtà internazionale che nel 2020 ha ottenuto ricavi per 109 milioni di euro. L’offerta che il gruppo rivolge all’estero si fonda, come in Italia, sul concetto di innovazione. E anche fuori dai confini nazionali a farla da padrona è il cloud che oggi regge un’offerta completa e perfettamente integrata di soluzioni gestionali e per l’e-commerce, soluzioni Erp e Pos, nonché software per l’Hr management e per l’hospitality, la cosiddetta cloud core suite».

Un settore che si espande sempre più

Un mercato attivo e fiorente, il cui presidio è prioritario per il gruppo nonché oggetto di investimento continuo e che si articola anche con una gestione del controllo accessi e sicurezza presso impianti sportivi (e non solo) di tutto il mondo.«Gestiamo il controllo accessi e sicurezza degli stadi di tutto il mondo – ha aggiunto Dirk Schwindling, Head of Pos and international Chief strategy officer –, ma non ci siamo fermati a questo. In diverse strutture, tra le quali anche un famoso stadio italiano e uno dei più importanti stadi della Germania, abbiamo lavorato all’integrazione tra il controllo degli accessi e l’anima retail degli impianti con soluzioni di gestione casse. Grazie alla combinazione di due dei principali business internazionali di Zucchetti oggi un tifoso può recarsi presso lo stadio e, esibendo il titolo d’accesso, fruire di sconti e agevolazioni per accedere al merchandising e al food&beverages legati all’evento calcistico».



Source link


Spread the love

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

What do you think?

MAFALDA E M0RTA Little Nightmares 2

MAFALDA È… M0RTA?! – Little Nightmares 2

Animal Crossing: New Horizons all

New Horizons all’Università di Macerata