in

Banksy, un detenuto in fuga dall’ex carcere di Oscar Wilde. È la sua ultima opera?- Corriere.it

Banksy un detenuto in fuga dallex carcere di Oscar Wilde
Spread the love


La corsa alla interpretazione del segno dell’artista e del provocatorio significato dell’opera — un uomo in fuga da un carcere — gi scattata: di Banksy il prigioniero ritratto mentre si cala dal muro di un a prigione? Il tratto sembra proprio il suo. Nel murales, un detenuto scappa dal carcere grazie a una corda di lenzuola alle cui estremit legata una macchina da scrivere, simbolo di libert intellettuale attraverso la parola.

L’omaggio allo scrittore e al suo periodo di ingiusta detenzione

L’immagine attribuita a Bansky sembra essere stata ispirata, oltre che al tema della dolorosa condizione carceraria, a una famosa e bellissima opera di Oscar Wilde che nella sua Ballata dal carcere di Reading raccontava la pena di due anni (1895-1897) scontata nell’istituto per l’accusa di omosessualit. Banksy non ha ancora confermato n smentito la paternit dell’opera, che tuttavia presenta enormi somiglianze con altre realizzate dall’artista. L’edificio abbandonato dal 2013 e ora il Consiglio della citt vorrebbe rilanciarlo trasformandolo in un complesso artistico. Se cos fosse, quello di Bansky sarebbe un incoraggiamento meraviglioso a trasformare un luogo di sofferenza in un tempio dell’arte.


Le sue opere di critica sociale

Di Banksy, la cui vera identit rimane ancora sconosciuta, si sa solo che ha 47 anni e che nato a Bristol nel 1974. Le sue opere sono spesso a sfondo provocatorio e riguardano argomenti come la politica, la cultura e la libert di espressione. Sono note anche le sue attivit di attivista, politico e regista. La street art di Banksy di natura satirica e sovversiva; e le sue opere combinano un umorismo spesso oscuro con graffiti eseguiti con la tecnica dello stencil. I suoi murales di critica politica e sociale sono apparsi su strade, mura e ponti di citt in tutto il mondo. Bansky non vende fotografie o riproduzioni dei suoi graffiti di strada, ma noto che i banditori d’aste cercano di vendere la sua arte di strada sul posto e lasciano il problema della rimozione dagli edifici su cui le sue opere sono effettuate nelle mani dell’offerente vincitore. Una delle ultime opere di Banksy apparsa a Venezia (nel maggio del 2019), citt nella quale l’artista gir anche un video in cui si fingeva ambulante. Poi altre nella sua Bristol,


L’opera di Bansky a Venezia, apparsa nel 2019 (e poi rivendicata)

Il murales per l’attivista curda Zehra Dogan imprigionata da Erdogan

Gi in passato Bansky si interessato del tema della condizione carceraria, in particolare per una attivista, la giornalista e artista curda Zehra Doğan. La Doğan, 31 anni, stata arrestata una prima volta il 21 luglio 2016: era accusata di fiancheggiare il Partito dei lavoratori del Kurdistan (PKK), per un suo acquerello che raffigurava una citt kurda incendiata dopo un attacco delle forze di sicurezza turche: un dipinto dominato da pennacchi di fumo che si stagliano su un orizzonte costellato di bandiere turche rosse. Anche se il dipinto era basato su una fotografia, le autorit accusarono l’artista di voler fiancheggiare il Partito dei lavoratori del Kurdistan (PKK), considerato un’organizzazione terroristica: e per Zehra Doğan si aprirono le porte del carcere. La vicenda fece scalpore in tutto il mondo, con proteste contro l’autoritarismo del premier Erdogan animate dalla comunit artistica e dai gruppi di difesa dei diritti umani: anche lo street artist Banksy dipinse nel marzo 2018 un enorme tributo all’artista incarcerata, intitolato Free Zehra Doğan, con il suo volto coperto da tanti trattini neri, uno per ogni giorno della prigione dell’artista fino a quel momento. Successivamente, il 24 feb braio 2019, Zehra Doğan stata liberata, ed i social network si sono riempiti di post esultanti accompagnati da hashtag come #TurkeyCrackdown, #TerroristTurkey e #FreeTurkeyMedia.

1 marzo 2021 (modifica il 1 marzo 2021 | 17:54)

© RIPRODUZIONE RISERVATA





Source link


Spread the love

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

What do you think?

Serie A gli squalificati della 25a giornata

Serie A, gli squalificati della 25ª giornata

Loro mi e sfuggito per un soffio Corriereit

«L’oro mi è sfuggito per un soffio»- Corriere.it