Cosmi Era meglio esordire contro un avversario diverso scaled

Cosmi: “Era meglio esordire contro un avversario diverso…”

Il Crotone regge un tempo ma si arrende alla qualità dell’Atalanta.

di Redazione Il Posticipo

BERGAMO, ITALY – MARCH 03: Serse Cosmi, Head Coach of Crotone looks on prior to the Serie A match between Atalanta BC and FC Crotone at Gewiss Stadium on March 03, 2021 in Bergamo, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Il Crotone non cambia marcia. La prima di Cosmi non è esattamente indimenticabile dopo un buon primo tempo a Bergamo. I calabresi trovano il pari ma poi crollano alla distanza, come spesso è accaduto in questo campionato. Il tecnico analizza la sfida ai microfoni di Sky Sport.

QUALITA’ – Questione di qualità. L’Atalanta ha sfruttato il maggiore tasso tecnico. “Non era facile. Il valore dell’Atalanta lo conoscono tutti, ma c’erano comunque dei punti in palio. Volevo capire cosa avesse questa squadra sotto l’aspetto tecnico, psicologico e tattico. Al di là dell’immenso valore dell’Atalanta, in alcune situazioni non possiamo permetterci troppe assenze. Oggi comunque avremmo potuto giocare una partita migliore anche se contro un avversario capace come pochi di ripartire con il pallone”.

SALVEZZA  – La lotta per la salvezza è quanto mai complicata, ma a Cosmi interessava la risposta del gruppo alle sue sollecitazioni: “Mancavano troppi giocatori. Avrei voluto iniziare contro un altro avversario, ma nonostante tutto credo fermamente nella salvezza. Il calcio dà la possibilità di compiere imprese, ma il nostro dovere è di sfruttarla. Era difficile dopo un solo allenamento, peraltro di rifinitura, poter essere incisivi ma sin dalla prossima cercheremo qualche risposta”.




Source link

About Bourbiza Mohamed

Check Also

Inter Antonio Conte luomo che ha ribaltato le gerarchie della

Inter, Antonio Conte: l’uomo che ha ribaltato le gerarchie della Serie A

Il giorno dello sbarco nerazzurro disse: “Gap enorme, ma non voglio limiti”. In 22 mesi …

Rispondi