in

Il Milan è un Diavolo da trasferta. In Europa meglio solo lo United

Il Milan e un Diavolo da trasferta In Europa meglio
Spread the love


Dallo scorso giugno solo una sconfitta lontano da San Siro (Spezia) in campionato per i rossoneri, che in Italia sono i migliori per rendimento esterno

Ma la partita in trasferta, in tempo di pandemia, che valenza ha? Domanda delle domande. Certo, negli stadi il pubblico non c’è e questo una certa differenza la fa. Perché ci sono partite che a volte vengono trasformate dalla spinta del popolo di casa. Però questa considerazione non può sminuire ciò che il Milan ha fatto e costruito lontano da San Siro. Ovvero il grosso del suo percorso. Esatto: se i rossoneri sono stati a lungo davanti a tutti e adesso sono fra le candidate più credibili per un posto in Champions, è grazie al rendimento in trasferta. Peraltro non si tratta di una novità, ma di un circolo virtuoso iniziato nel dopo lockdown. E comunque, attenzione ai dettagli: è vero, non hai migliaia di persone che ti fischiano, sbuffano contro e magari insultano, ma in ogni caso non sei nel tuo ambiente. Parti da un hotel di un’altra città e non dal nido di Milanello, entri in spogliatoi diversi, percorri un tunnel diverso per entrare in campo e anche il campo ovviamente è diverso da quello di casa tua. La sensazione, insomma, di base resta quella della trasferta.

Vittorie pesanti

—  

Eppure il Milan lontano dalla Madonnina ha compiuto un capolavoro. Partiamo dal macro-dato: dallo scorso giugno, ovvero dalla ripresa del campionato post lockdown, il Diavolo ha perso soltanto una volta, caduto malamente sul campo dello Spezia, dove nessuno avrebbe mai potuto immaginare il 2-0 finale maturato in quel modo. Per il resto, negli ultimi sette mesi e mezzo i rossoneri per esempio sono stati capaci di vincere all’Olimpico con entrambe le romane, e a Napoli (a voler essere statisticamente pignoli hanno conquistato anche San Siro con l’Inter padrone di casa). Ebbene, nei principali cinque campionati europei soltanto il Manchester United – il nome in questo periodo non mette particolarmente di buon umore – è riuscito a fare meglio, restando imbattuto. Ma vincendo di meno: 12 volte contro le 14 rossonere.

Percorso (quasi) netto

—  

Per quanto riguarda le faccende di casa nostra, il Milan comanda. Esatto, nella classifica del rendimento in trasferta il Diavolo per adesso resiste al primo posto. E cioè 31 punti, frutto di 10 vittorie, un pari (Genoa) e, appunto, il k.o. di La Spezia. Seguono Inter con 28 e Atalanta con 25. Un percorso quasi netto, con 23 gol fatti (terzo attacco, mentre in generale è il quinto) e 11 subiti (miglior difesa, tra l’altro con ben 8 gol incassati in meno rispetto alle partite giocate a San Siro). Il dato dei punti, tanto banalmente quanto chiaramente, parla da solo: se fuori sono arrivati 31 punti, quelli in casa sono solo 23. E allora, d’accordo, il campo dell’Hellas è complicato anche senza tifosi, i veneti aggrediscono e tolgono il respiro, ma Pioli può senza dubbio aggrapparsi al suo Milan da trasferta per andare al Bentegodi con il sorriso. D’altra parte, in quanti avrebbero di vedere il Diavolo sbancare l’Olimpico?



Source link


Spread the love

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

What do you think?

Roma Verona diretta live Serie A Calcio 31012021

Udinese – Sassuolo: diretta live Serie A Calcio 06/03/2021

Udinese Sassuolo 2 0 Llorente e Pereyra lanciano i friulani

Udinese-Sassuolo 2-0: Llorente e Pereyra lanciano i friulani