in

Roma-Genoa: Fonseca ritrova Smalling e Pedro

Roma Genoa Fonseca ritrova Smalling e Pedro
Spread the love


Il tecnico dei giallorossi: “Borja fa bene anche se non segna”. A centrocampo due tra Diawara, Villar e Pellegrini

In attesa di Dzeko, domani contro il Genoa la Roma dal primo minuto ritrova due dei punti fermi della prima parte di stagione: Pedro e Chris Smalling. La conferma arriva direttamente da Fonseca: “Sono pronti e ci saranno”.

MAYORAL

—  

Anche El Shaarawy è pronto, a Spinazzola verranno chiesti gli straordinari mentre due tra Diawara, Villar e Pellegrini giocheranno a centrocampo, orfano per almeno 40 giorni di Veretout. Attacco ancora sulle spalle di Borja Mayoral che, in campionato, non segna da cinque partite: “E’ vero – conferma Fonseca -, ma ha fatto gol nelle due contro il Braga. In ogni caso, la sua media è interessante rispetto a minuti giocati e reti realizzate e per noi è importante anche quando non segna. Sul futuro ci penserà la società, Pinto sa già come la penso”.

emergenza

—  

Sul centrocampo Fonseca non si sbilancia: “Abbiamo diverse soluzioni: Villar, Pellegrini, Mkhitaryan”. L’armeno però da sette partite non segna né fa assist e appare un po’ in calo: “Può giocare anche finto 9, il problema è che prima ha segnato sempre e adesso sembra un problema se non lo fa. Ma sta giocando bene”. A sinistra spazio ancora a Spinazzola: “E’ vero che gioca sempre, ha grandi capacità fisiche, ma la posizione esige di fare questo sforzo. Ora abbiamo solo tre terzini pronti (Karsdorp e Peres gli altri due, ndr.), se c’è bisogno che giochi lo farà senza pensare ad altre partite”. Di certo la Roma, così come altre squadre in Europa, sta pagando un conto salatissimo agli infortuni e Fonseca non solo non lo nega ma conferma quanto detto in passato: si gioca troppo. “La soluzione per i tanti infortuni muscolari? Meno partite. Quando sono stato al meeting Uefa era la preoccupazione di tanti allenatori. Adesso Liverpool, Bayern, Real, per fare qualche esempio, sono in emergenza, anche in Italia in tante abbiamo questo problema. Magari servirebbero meno partite, anche con le nazionali, non è giusto e non è umano giocare così tanto”.

nuovo genoa

—  

Sul Genoa, avversario di domani, Fonseca spiega: “Non credo che si abbasseranno come il Benevento, con Ballardini sono aggressivi, pressano alti, vorranno recuperare subito la palla. La partita con il Benevento è stata importante per noi, abbiamo chiarito della cose che poi ci sono servite con la Fiorentina. Ora sappiamo cosa fare quando le squadre giocano troppo basse. Domani sarà molto difficile perché con questo allenatore il Genoa è una squadra fortissima”. Lui, però, ha fiducia nella sua Roma: “Penso – conclude Fonseca – che la squadra sia migliorata in quasi tutti gli aspetti in questa stagione, l’unica cosa che posso dire è che abbiamo preso più gol, ma non è perché difendiamo peggio”.



Source link


Spread the love

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

What do you think?

Variante rara non sembra ridurre efficacia vaccini

“Variante rara non sembra ridurre efficacia vaccini”

Covid Lombardia oggi 5658 contagi e 67 morti bollettino

Covid Lombardia, oggi 5.658 contagi e 67 morti: bollettino