in

Android 12 Developer Preview 2: PROPRIO tutte le novità

Android 12 Developer Preview 2 tutte le novita
Spread the love


Tutte le novitá introdotte ufficilamente da Google nella Developer Preview 2 di Android 12. Scoprite i dettagli nel nostro articlo.

Ecco tutte le novità della Developer Preview di Android 12.

condivisione wi-fi

In Android 11 per condividere la tua connessione Wi-Fi con qualcuno puoi creare facilmente un codice QR. In Android 12 si potrà evitare la scansione del codice a barre e premere semplicemente il pulsante “Nelle vicinanze” che vedi al di sotto del codice QR nell’immagine qui sotto. Verrà utilizzata la funzione di condivisione nelle vicinanze di Android per trasmettere le credenziali Wi-Fi con chi vuoi.

opzioni aggiuintive per gli screenshot

Con un dispositivo Pixel, acquisendo uno screenshot, si può facilmente contrassegnare lo scatto un pennello. Con Android 12, potrai aggiungere testo, Emoji e adesivi ai tuoi screenshot utilizzando lo stesso strumento. Non si tratta di un cambiamento rivoluzionario, ma potrebbe impedire alle persone di aver bisogno di un’app di terze parti per fare la stessa cosa.

Temi basati sui wallpaper

Il sistema di temi basato sugli sfondi di Android 12 è stato attivato da uno sviluppatore. La funzione utilizza il colore predominante dello sfondo per impostare la tonalità degli elementi del sistema.

Non è chiaro se questa funzione arriverà con la versione definitiva di Android 12. In ogni caso sembra piuttosto avanzata e ben sviluppata per essere abbandonata da Google.

Supporto per immagini AVIF

Il JPEG come formato di immagine compresso ha i giorni contati sugli smartphone. Android 12 introduce il supporto per AVIF. Trattasi di un formato che promette una migliore qualità dell’immagine rispetto a JPEG senza la penalizzazione di file di dimensioni maggiori. Il formato utilizza il codec video open source AV1, introdotto per la prima volta su Android 10.

Codifica multimediale compatibile

Sebbene HEVC stia diventando sempre più popolare, lo standard di compressione video non è supportato da tutte le app. Ora, Google è pronto a introdurre un livello di transcodifica in Android 12 che consentirà anche alle app non supportate di sfruttare la compressione video. Le app di acquisizione video che non supportano HEVC ora possono richiedere ad Android 12 di codificare quel file in AVC, un formato di compressione video più fruibile.

Google osserva che questa è una soluzione per tamponare le mancanze degli sviluppatori. Infatti, Big G sollecita gli stessi a includere il supporto HEVC per le loro app. Le prestazioni di questa funzione dipendono anche in gran parte dalla potenza di elaborazione del dispositivo. Ad esempio, un video 1080p di un minuto impiega nove secondi per codificare su un Pixel 4, suggerendo che potrebbe non essere adatto per dispositivi economici. Tuttavia, la funzione sarà disponibile per tutti i dispositivi Android 12 con funzionalità di acquisizione video.

Audio accoppiato alla vibrazione aptica

Google consente in Android 12 agli sviluppatori di accoppiare modelli di feedback tattile con l’audio. La forza e la durata delle vibrazioni derivano da segnali audio, che aggiungono un livello più coinvolgente alla riproduzione multimediale o agli avvisi.

Ad esempio, un’app di videochiamata potrebbe utilizzare suonerie personalizzate per identificare il chiamante tramite feedback tattile, oppure potresti simulare un terreno accidentato in un gioco di corse.

Spiega Google.

Gestione avanzata dei cookie

Android 12 sta portando il supporto per i comportamenti dei cookie SameSite a WebView. L’attributo SameSite consente agli sviluppatori di dichiarare se un cookie deve essere limitato a un sito Web specifico. Questa aggiunta dovrebbe migliorare la gestione dei cookie da parte di Android 12 nel sistema operativo e in varie app. In particolare, i principali browser Android supportano già l’attributo.

Miglioramenti alle notifiche

Il sistema di notifica di Android 12 verrà riprogettato per migliorare l’estetica, l’usabilità e la funzionalità. Google sta modificando il drawer e i controlli, rinnovando transizioni e animazioni. Big G desidera che i tocchi di notifica portino gli utenti direttamente all’app stessa.

Aggiornamenti di Android 12 tramite Google Play

Il runtime Android (ART) verrà aggiunto a Project Mainline, il programma di aggiornamenti di sistema di Google Play. Ciò consentirà all’azienda di inviare aggiornamenti chiave ad ART e ad altri servizi essenziali di Android 12 tramite Google Play, eliminando la necessità di aggiornamenti di sistema completi. Google rileva inoltre che nel prossimo futuro verranno distribuiti ulteriori aggiornamenti dei moduli tramite Project Mainline, inclusi i suddetti miglioramenti alla codifica.

widget conversazione

I mockup del presunto widget di conversazione di Android 12 sono apparsi settimane prima del rilascio dell’anteprima per sviluppatori. Ora, sembra che la funzione sia effettivamente integrata in Android 12 e funzioni. Con l’aiuto di un po ‘di reverse engineering, XDA conferma che il widget è funzionante anche se non ancora disponibile su Pixel Launcher. C’è un altro problema: il widget non funziona con altre app oltre alla suite di Google.

Nuova organizzazione dei widget

Quando aggiungi un widget alla schermata iniziale, ora puoi vedere più categorie di widget contemporaneamente. Ciò ti consentirà di trovare facilmente l’app per cui desideri un widget e quindi aggiungere il widget specifico.

rotazione basata sul riconoscimento del volto

La funzione esiste e potrebbe essere disponibile per tutti gli OEM Android, è apparentemente presente in AOSP, ma è attualmente nascosta. Ciò significa che qualsiasi produttore di smartphone Android potrebbe utilizzarlo efficacemente anche sui propri dispositivi. Sebbene la funzionalità non funzioni al momento, la sua esistenza nel menu Impostazioni indica una futura inclusione nel sistema operativo.

face based auto rotate android 12 dp2

Scorri per le notifiche

Su alcuni dispositivi, come Pixel 5 aggiornato alla DP 2, c’è una nuova sezione “scorri per le notifiche” in Impostazioni, Sistema, Gesti. In esso è presente un nuovo interruttore che controlla l’impostazione omonima.

L’illustrazione della funzionalità rappresenta lo scorrimento del dito sul sensore di impronte digitali posteriore. Quindi non sembra esserci nulla di nuovo. La funzione “scorrimento sul sensore d’impronta digitale per le notifiche” esisteva giá. Arriviamo al punto. La descrizione di questa impostazione peró recita: “Scorri verso il basso nella parte inferiore dello schermo per mostrare le tue notifiche”. Una nuova funzionalitá? Si e no, perché questa nuova impostazione non viene visualizzata da tutti coloro che hanno aggiornato alla DP 2. Ma, là dove compare, funziona.

modalità con una mano

Accedendo alle impostazioni dei gesti é possibile attivare la modalità con una sola mano. Appare molto simile a quella proposta da Apple. Scorrendo semplicemente verso il basso vicino alla parte inferiore dello schermo, l’intera interfaccia utente si abbassa per portare quei pulsanti difficili da raggiungere nel raggio d’azione delle tue dita. Puoi scorrere verso l’alto per uscire dalla modalità con una mano (gesto per tornare alla home), oppure puoi attendere il timeout. È impostato su 8 secondi per impostazione predefinita, ma ci sono altre opzioni, incluso nessun timeout.

Questa DP 2 di Android 12 è una build beta. Come abbiamo appreso nel corso degli anni, le funzionalità possono cambiare in modo sostanziale o semplicemente svanire prima del rilascio finale.

Conflitto tra le ultime due novita

Bisogna sottolineare che queste due caratteristiche vedono delle conflittualità prorprio nel modo in cui si attivano. Per attivarle ci vuole lo stesso e identico swipe verso il basso nella parte inferiore del display. WTF? Scenari possibili? Una delle due opzioni sparirà o più semplicemente non ci sarà piu un sensore delle impronte digitali sul retro dello smartphone.

Entrambe queste due modalitá erano già state individuate nella Developer Preview 1, ma erano nascoste.

Menu multitasking / menu app recenti

Google ha spostato l’icona dell’app in modo che non copra più il riquadro dell’app stessa. L’app attualmente selezionata ora ha anche la stessa altezza verticale delle anteprime nascoste a sinistra e a destra. Inoltre, la visualizzazione dell’app è leggermente più piccola di prima.

Toccando l’icona dell app viene visualizzato lo stesso menu per le informazioni sull’app, la modalità schermo condiviso. Cosa cambia? Il riempimento è leggermente sia come colore che dimensione, come potete vedere negli screenshot sottostanti.

Google potrebbe modificare ulteriormente questo aspetto anche nelle versioni successive. Non sembra esserci una versione di Android che non abbia visto cambiamenti nel menu multitasking. Quindi non è detto che tali cambiamenti persistano.

sblocco con sequenza

Sapevamo che sarebbero state apportate modifiche al pattern di sblocco in Android 12, ma la natura precisa di queste non era nota fino ad oggi. A partire da DP 2, il sistema di sblocco con sequenza di Android 12 ha nuove linee più spesse colorate e una nuova animazione. Precedentemente le linee tracciate con il dito era più sottili’. La linea più spessa è molto più facile da vedere e contrasta meglio come colore rispetto alla sottile linea bianca che avevamo prima.

DP 2 porta con se anche una nuova animazione quando si inserisce anche il pattern sbagliato. Invece di apparire soltanto la scritta ”sequenza errata”, ora la griglia cambierà colore (rosso-arancione) in modo da segnalare l’errore.

Cosa ne pensate di queste novità? Fatecelo sapere nei commenti. Rimanetre connessi per ulteriori sviluppi.



Source link


Spread the love

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

What do you think?

Fidiamoci della scienza acceleriamo la macchina vaccinale scaled

“Fidiamoci della scienza, acceleriamo la macchina vaccinale”

Parma DAversa Dobbiamo ritrovare determinazione Non possiamo farci gol da scaled

Parma, D’Aversa: “Mi aspetto un Genoa aggressivo ma a noi servono punti”