in

Aerei, nel 2020 crollo delle emissioni di CO2, ma i passeggeri in media hanno inquinato di più- Corriere.it

Aerei nel 2020 crollo delle emissioni di CO2 ma i
Spread the love


Le restrizioni e lo stop agli spostamenti per arginare l’emergenza sanitaria nel 2020 hanno quasi dimezzato nel mondo le emissioni di anidride carbonica dei voli di linea. Ma i passeggeri che hanno preso un aereo in Italia hanno inquinato in media oltre il 10% più di quelli degli anni precedenti. E questo soltanto sulle rotte nazionali ed europee, cioè quelle brevi e medie. È questo un primo dato che viene fuori dall’analisi che il Corriere della Sera ha effettuato sulla base dei documenti di Eurocontrol, degli aeroporti e delle piattaforme specializzate che monitorano il trasporto aereo.


La riduzione

Nel 2019 in tutto il mondo le emissioni di CO2 dal trasporto aereo civile ammontavano a 785 milioni di tonnellate. Nel 2020, stando alle valutazioni più attendibili, il settore ha visto una drastica riduzione del 48%, producendo così qualcosa come 408 milioni di tonnellate. Questo al netto dei voli privati e di quelli per il trasporto merci. Come precisa Eurocontrol la contabilità dell’anidride carbonica rilasciata nell’aria da ciascun volo è in capo al Paese di decollo. L’analisi del Corriere considera così soltanto i decolli dagli aeroporti nazionali con destinazione o un’altra città italian o una in Europa, dal momento che i voli intercontinentali si sono quasi azzerati da marzo.

Aerei, nel 2020 crollo delle emissioni di CO2, ma i passeggeri in media hanno inquinato di più

Il traffico

In generale la diminuzione dei voli è stata inferiore a quella dei passeggeri a bordo. Se i decolli dall’Italia nel 2020 sono calati del 60% circa, ciò non ha scongiurato un numero minore di viaggiatori per volo, passati da 129 del 2019 a 93 nello stesso periodo di tempo secondo i calcoli del Corriere sui dati di traffico di Assaeroporti, la società che raccoglie le società di gestione degli scali. Allargando l’orizzonte temporale si nota come il Covid-19 ha ridotto i passeggeri a bordo più della crisi globale finanziaria del 2008-2009 che in Italia si è fatta sentire soprattutto nel 2010.

Aerei, nel 2020 crollo delle emissioni di CO2, ma i passeggeri in media hanno inquinato di più

Il dato pro capite

I voli di linea partiti in Italia l’anno passato hanno emesso oltre 3,6 milioni di tonnellate di anidride carbonica (-68% rispetto al 2019) su un totale di 5,3 milioni considerando i jet privati e quelli cargo. Parametrando il tutto sui viaggiatori ecco che ognuno di loro decollato dal nostro Paese nel 2020 — su rotte interne o su quelle europee — ha prodotto in media 155,5 chilogrammi di anidride carbonica, il dato più alto da almeno un decennio. L’emissione pro capite è aumentata del 10,4% rispetto al 2019 e di quasi il 19% rispetto al 2015, l’anno in cui il numero è il più basso.

Aerei, nel 2020 crollo delle emissioni di CO2, ma i passeggeri in media hanno inquinato di più

Il dato mensile

A fare più impressione è la suddivisione delle emissioni su base mensile. A gennaio e febbraio 2020 — prima che la pandemia dilagasse anche in Europa — l’inquinamento di ciascun passeggero era sostanzialmente in linea con la media del 2019. Ma quando in Italia e nel continente scatta il lockdown ecco che quei pochi passeggeri che hanno volato hanno emesso fino a 930 chilogrammi di CO2 a testa, come si vede dai numeri di aprile. Man mano che le restrizioni vengono meno e l’estate si avvicina ecco che il valore scende, fino ai 114 chilogrammi circa di agosto.

La spiegazione

Ma come mai non si riescono più di tanto ad abbattere le emissioni anche quando i passeggeri crollano come numero? Come spiegano gli esperti il consumo di carburante è imputabile soprattutto al volo e alla pesantezza del kerosene stesso. Le persone a bordo con il loro peso incidono per il 18-20% dei consumi al momento del decollo. Quando il tasso di riempimento cala, insomma, il «risparmio» energetico è una frazione rispetto al tonnellaggio del velivolo. Le emissioni di anidride carbonica vengono così redistribuite su un numero inferiore di clienti a bordo, facendo aumentare il loro tasso di inquinamento pro capite.

28 marzo 2021 (modifica il 28 marzo 2021 | 15:34)

© RIPRODUZIONE RISERVATA





Source link


Spread the love

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

What do you think?

Calcio Serie A donne Giacinti poker Inter Milan 1 4

Calcio, Serie A donne: Giacinti poker: Inter-Milan 1-4

Europeo Under 21 Allarme azzurrini con la Slovenia senza quattro

Europeo Under 21, Allarme azzurrini: con la Slovenia senza quattro titolari