in

Vinales una gestione da 10, Zarco sorprende, Bagnaia resta da 8. Rossi 5- Corriere.it

Vinales una gestione da 10 Zarco sorprende Bagnaia resta da
Spread the love


Maverick Viñales 10
Che lezione sul circuito dove le Ducati sembravano poter dettare legge fin dalla partenza. Losail è una pista che gli piace (c’aveva vinto nel 2017) ma con lui ogni pronostico è un azzardo. Bravo a ricucire dopo una brutta partenza, bravo a gestire gomme ed energie, bravissimo a scrollarsi di dosso le rosse bolognesi.

Johann Zarco 8
In pochi lo pronosticavano sul podio ma il francese è un bel combattente e in Qatar ha sfruttato bene la gran velocità della sua Desmosedici. Attenzione, se continua così può diventare un brutto cliente per il resto del campionato.

Joan Mir 8
Sfiora il nove per un errore all’ultima curva che apre la strada per il podio a Zarco e Bagnaia. Le Ducati lo bruciano sul rettilineo finale (il confronto in velocità con la sua Suzuki è disarmante) ma resta una gran rimonta, una perfetta gestione delle gomme, quell’equilibrio che è stata la sua arma vincente nella corsa al titolo nel 2020.

Pecco Bagnaia 8
Un podio all’esordio come ufficiale è una bella soddisfazione. Ha dominato per gran parte di gara, salvo scivolare al quarto posto nel finale, per poi riagguantare il terzo posto grazie anche a un errore del sorprendente Mir. Dopo la super qualifica di sabato il bicchiere forse è mezzo pieno ma resta l’immagine di una gran battaglia che dice molto sul suo carattere.

Fabio Di Giannantonio 8
Il suo terzo posto (sorpasso capolavoro su Bezzecchi, 6) all’ultimo giro della Moto2 porta sul podio il team del compianto Fausto Gresini e dà un bella scossa a tutta la squadra arrivata frastornata in Qatar per la scomparsa del fondatore. «Ho pianto e urlato per tutto il giro finale. Fausto era tutto per noi» la dedica del pilota romano.

Bastianini 7
Che esordio. È pur vero che guida una Ducati che in Qatar gioca la carta della gran velocità, ma finire nei dodici non è mai scontato, nemmeno per piloti più esperti. Lui doma la Desmosedici come si ci fosse nato sopra e si prende il titolo di miglioro esordiente di giornata.

Pol Espargaro 6
Si salva solo lui nel naufragio delle Honda (voto 4). Caduti Alex Marquez e Nakagami, rimasto indietro Stefan Bradl, il neo acquisto del team giapponese porta a casa un risultato in linea con quanto visto nelle prove. Cè molto lavoro da fare ancora.

Rossi 5
Finisce presto la gara del Dottore, scattato dal quarto posto e risucchiato piano piano fino a un insipido dodicesimo finale. Problema tecnico a quanto pare, ma certo era lecito aspettarsi di più.

28 marzo 2021 (modifica il 28 marzo 2021 | 21:22)

© RIPRODUZIONE RISERVATA





Source link


Spread the love

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

What do you think?

Covid Italia Locatelli Misure funzionano vanno mantenute

Covid Italia, Locatelli: “Misure funzionano, vanno mantenute”

A 2 anni rifiutai di fare pipi sul set di

«A 2 anni rifiutai di fare pipì sul set di Lina Wertmüller»- Corriere.it