perche aprile e un mese cruciale per lItalia Corriereit

perché aprile è un mese cruciale per l’Italia- Corriere.it

Nelle intenzioni del governo, il mese di aprile sar cruciale nella lotta al virus sotto diversi punti di vista. Sar proprio nei prossimi 30 giorni che si intensificher la campagna vaccinale fino al raggiungimento delle 500 mila dosi somministrate al giorno. Ma anche il mese in cui, secondo alcune stime, si raggiunger il picco dei decessi della terza ondata. Ad aprile importanti scadenze sono fissate per la presentazione del Recovery Fund alla Commissione Ue e per i sostegni a fondo perduto alle categorie pi colpite. Infine, con tutta probabilit proprio mercoled 1 aprile, il consiglio di ministri sar chiamato a varare il nuovo decreto con le misure anti-Covid. All’interno dovrebbero essere varate norme importanti per l’obbligo di vaccino per i sanitari e lo scudo penale per i vaccinatori .



Recovery Fund entro il 30 aprile

Entro il 30 aprile, il governo deve presentare alla Commissione Ue la versione definitiva del piano nazionale per il Recovery Fund, lo strumento principale di Next generation Eu. Nel piano devono essere definiti i programmi di investimento e le riforme che l’esecutivo intende attuare, sulla base dei criteri suggeriti da Bruxelles. La Commissione avr poi 8 settimane per valutare le proposte. Le risorse europee saranno disponibili alla fine dell’estate con i pre-finanziamenti al 13%: Per il nostro Paese il piano una occasione molto importante, rende possibile affrontare in modo coordinato e con rilevanti mezzi alcuni problemi strutturali da detto il ministro dell’Economia Daniele Franco presentando il Recovery Plan e il Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) in commissione Bilancio. Il Recovery fund per l’Italia prevede fondi a disposizione del nostro Paese per circa 191,5 miliardi.

Sostegni a imprese e partite Iva

Dal 30 marzo, circa 3 milioni di imprese e partite Iva danneggiate dalla pandemia possono presentare la domanda online sul sito dell’Agenzia delle Entrate per ottenere gli indennizzi a fondo perduto. A disposizione ci sono 11 miliardi stanziati dal decreto legge Sostegni approvato dal governo Draghi: un provvedimento che ha ampliato la platea dei beneficiari cancellando il requisito dei codici Ateco e raddoppiando, rispetto al decreto Rilancio, il tetto di fatturato per poter chiedere il contributo, da 5 a 10 milioni annui. In media, arriveranno circa 3.700 euro a testa. L’Agenzia delle Entrate, guidata da Ernesto Maria Ruffini, si impegnata a versare il contributo entro due settimane dalla domanda, con un bonifico sul conto corrente indicato dal richiedente.

29 marzo 2021 (modifica il 29 marzo 2021 | 16:17)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




Source link

About Bourbiza Mohamed

Check Also

spostamenti ristoranti negozi scuole e sport Corriereit

spostamenti, ristoranti, negozi, scuole e sport- Corriere.it

L’Italia oggi si tinge di arancione. Rimangono in zona rossa soltanto Campania, Puglia, Sardegna e …

Rispondi