arresti per aver fornito dati falsi su tamponi e numero

arresti per aver fornito dati falsi su tamponi e numero positivi Indagato l’assessore alla Salute- Corriere.it

I carabinieri del Nas di Palermo e del Comando provinciale di Trapani stanno dando esecuzione a un’ordinanza di arresti domiciliari, emessa dal gip del tribunale di Trapani, su richiesta in via di assoluta urgenza della Procura, nei confronti di appartenenti al Dipartimento regionale per le attivit sanitarie e osservatorio epidemiologico (Dasoe) dell’assessorato della Salute della Regione siciliana. I reati contestati sono falso materiale e ideologico in concorso. Gli arrestati sono accusati di aver modificando i dati sul numero dei positivi e dei tamponi diretti all’Istituto superiore di sanit, alterando la base delle informazioni su cui adottare i provvedimenti per il contenimento della diffusione del virus.

Ai domiciliari

Tra gli indagati c’ anche l’assessore alla Salute della Sicilia, Ruggero Razza. Ai domiciliari sono finiti la dirigente generale del Dasoe, Maria Letizia Di Liberti, il funzionario della Regione Salvatore Cusimano e il dipendente di una societ che si occupa della gestione informatica dei dati dell’assessorato, Emilio Madonia. L’inchiesta nasce dalla scoperta che in un laboratorio di Alcamo erano stati forniti dati falsati su decine di tamponi. I pm hanno avviato accertamenti che sono arrivati all’assessorato regionale. Diverse intercettazioni confermerebbero l’alterazione dei dati inviati all’iss.

30 marzo 2021 (modifica il 30 marzo 2021 | 08:17)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




Source link

About Bourbiza Mohamed

Check Also

E sicuro mischiare i vaccini Tra una dose e laltra

«È sicuro mischiare i vaccini. Tra una dose e l’altra anche 42 giorni»- Corriere.it

Dopo una prima dose di AstraZeneca si può passare a un richiamo con Pfizer o …

Rispondi