ecco perche e quale particolare sara decisivo Corriereit

ecco perché (e quale particolare sarà decisivo)- Corriere.it

Mancini ha ragione quando dice che l’Italia pu vincere gli Europei, ma sa di dire una cosa indeterminata. L’anomalia generale e sta nei tempi. Sono tre anni che siamo dentro solo a partite di qualificazioni, cio le prime contro le altre. Quello che si pu dire, ed importante, che solo due squadre hanno chiuso le qualificazioni con tutte vittorie, sono state l’Italia e il Belgio di Lukaku, Hazard, De Bruyne e Tielemans. Se allarghiamo lo spettro e cerchiamo squadre imbattute ne troviamo altre due, Spagna e Ucraina. L’Inghilterra ne ha persa una.

Questa una base di considerazione provata. Credo sia giusto non dare troppa importanza alla recentissima Coppa delle Nazioni, capitata per caso in mezzo ai calendari e dove comunque l’Italia passata inosservata. Per approfondire, bisogna tener conto che gli Europei sono un torneo con poche variabili, tutti conoscono tutti e giocano dovunque in Europa. Le nazionali sono ormai isole dove arrivano profughi da campionati diversi. Il City ha solo cinque inglesi nei suoi 24 giocatori base, lo United anche. Ci stiamo scolarizzando a vicenda da venti anni. questo che ha fatto scadere il grande blocco sudamericano, costretto solo a darci giocatori, mai a prenderne. Da un punto di vista tattico vedremo dunque partite simili, molto evolute, equilibrate e per questo tese, poco spettacolari. Partite razionali. Non ci saranno vere supremazie, decideranno un gesto, un errore, il finale ai calci di rigore.


Gli Europei non hanno un favorito reale. Nelle quindici edizioni ci sono state ben dieci squadre vincitrici tra cui Urss, Grecia e Danimarca, squadre mai pi apparse. per questa importanza del casuale che accanto a una base di squadra certa serve una base di grandi giocatori occasionali. L’Italia ne ha un discreto numero. Per capirsi, di grandi attaccanti sicuri non ce ne sono pi di quattro o cinque, Mbapp, Kane, Lukaku, Lewandowski, forse Ronaldo. Cresce una generazione di possibili fuoriclasse capaci di decidere con un gesto la partita. Per esempio Chiesa, Kean, Joao Felix, Foden, Havertz, Sancho, Greenwood, l’ungherese Szoboszlai, Ansu Fati se recuperer, lo stesso eventuale Zaniolo. E un groppo folto di giocatori maturi con esperienza e genio decisivi. Qui siamo messi bene con Verratti, Berardi, Spinazzola, lo stesso ragazzo Kean e soprattutto Barella che va considerato uno straordinario atipico, nel senso che gioca bene dovunque e non ha riscontri in Europa. Quindi s, possiamo cominciare a rispondere a Mancini e dirci che si pu provare a vincere, forse si si deve. il giusto tempo.

Non siamo pi un’Italia giovane, Mancini arrivato ormai tre anni fa, la pandemia ha dilatato l’attesa, oggi il ragazzo Verratti ha 28 anni, Insigne, Immobile e Florenzi 30, Jorginho 29, Berardi 27, per non citare Bonucci e Chiellini. La base cresciuta anche senza giocare, oggi pronta per il risultato. prima fra quattro-cinque uguali, ha pochi che fanno gol per mestiere, molti che possono inventarlo. Pi di noi nelle qualificazioni ha segnato solo il Belgio, 40 gol a 37. La parte pi difficile saranno i gironi eliminatori, Turchia e Svizzera come inizio sono strada sterrata. Ma se lo vinciamo negli ottavi dovrebbe toccarci l’Ucraina e pi avanti probabilmente il Belgio, grande squadra con poca storia, sbaglia sempre una partita. Nel frattempo la met delle altre favorite si sar eliminata fra loro.

Il vero problema per l’Italia che ha necessit di giocare sempre svelta. Non abbiamo abbastanza fisico per tenere il pallone in mezzo al campo, ma abbiamo tecnica per andare oltre il pressing saltando l’avversario. Se tocchi troppe volte la palla sei come gli altri con meno fisico. Ultimo limite, ci mancano i gol facili. Immobile un cacciatore solitario, raramente ha la posizione di un centravanti che gioca fra due ali. L meglio Belotti. Potrebbero essere importanti gli ingressi a sorpresa di Caputo. Tutte variabili che portano comunque a un privilegio.

30 marzo 2021 (modifica il 30 marzo 2021 | 07:24)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




Source link

About Bourbiza Mohamed

Check Also

Benevento Sassuolo le pagelle Tuia male sul gol 55 Consigli decisivo

Benevento-Sassuolo, le pagelle: Tuia male sul gol, 5,5. Consigli decisivo, da 7

Benevento-Sassuolo, le pagelle: Tuia male sul gol, 5,5. Consigli decisivo, da 7 Il difensore saltato …

Rispondi