Ciclo di incontri culturali I saperi e la vita Universita

Ciclo di incontri culturali: “I saperi e la vita”, Università della Calabria

Ciclo di incontri culturali: I SAPERI E LA VITA, Università della Calabria

Prima di stilare il programma è necessario esibire un breve excursus informativo sul Centro Internazionale di Studi Telesiani, Bruniani e Campanelliani che ha avuto l’idea di avviare un ciclo di seminari su “I saperi e la vita”.  

Il Centro è stato fondato percontinuare l’opera di diffusione europea di Bernardino Telesio, di Giordano Bruno Tommaso Campanellagià avviata dal Comitato Nazionale per le Celebrazioni del V Centenario della Nascita di Telesiosotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica. Tra i fondatori del Centro che è stato inaugurato il 26 gennaio 2017 in via della Giostra Vecchia, a Cosenza, ci sono il Centre d’Etudes Supérieures de la Renaissance di Tours, l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici di Napoli, il Max-Planck-Institutfür Wissenschaftsgeschichte di Berlino, il Warburg Institute di Londra. Il Centro Internazionale di Studi Telesiani, Bruniani e Campanelliani è nato per costruire una biblioteca generale che conterrà non soltanto la letteratura secondaria su Bernardino Telesio, Giordano Bruno e Tommaso Campanella, ma anche e soprattutto la riproduzione digitale di tutti gli esemplari delle loro opere custoditi dalle tante biblioteche italiane e straniere. A Palazzo Caselli, gli studiosi del Rinascimento hanno accesso immediato a un ingente materiale che è attualmente disseminato in Italia e all’estero.

Nello specifico, a sostegno di tale ambizioso progetto culturale, il Prof. Nuccio Ordine, Presidente del Centro e Professore Ordinario di Letteratura italiana presso l’Università della Calabria in collaborazione con i più importanti Istituti di Ricerca Europei e con l’apporto del prof. Gerardo Marotta e dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici di Napoli, oltre al  sostegno della provincia di Cosenza e dal Comune di Cosenza, hanno ritenuto fondamentale dare un solido contributo in un periodo così complicato, in emergenza sanitaria, attraverso un ciclo di seminari con presenze prestigiose per non lasciare soli i ragazzi, i giovani studenti e tentare di far comprendere quanto sia necessario il pensiero critico. Il Centro Internazionale di Studi Telesiani, Bruniani e Campanelliani in collaborazione con il dipartimento degli Studi Umanistici di Cosenza presenta il progetto che sin da subito ha raccolto entusiasmo: “I saperi e la vita” per far comprendere agli studenti che non si studia per imparare un mestiere, ma per capire la vita, se stessi e comprendere il mondo che ci ospita.

Il primo ciclo ha avuto inizio lo scorso 12 marzo 2021, ore 10.30, con una conferenza di apertura dedicata all’“Antigiudaismo e antisemitismo: il caso italiano” del Prof. Adriano Prosperi, storico di fama internazionale, Prof. Emerito della Scuola Normale di Pisa, introdotta dal Presidente del Centro, il Professore Nuccio Ordine. Gli incontri proseguiranno il prossimo 12 aprile 2021ore 10.30, con il Prof. Franco Gallo, Presidente emerito della Corte Costituzionale e Presidente dell’Istituto dell’Enciclopedia Italiana Treccani, che parlerà di un tema fortemente attuale: “Può la democrazia digitale sostituire la democrazia rappresentativa”; inoltre, il 21 aprile 2021, ore 10.30, con il Prof. Jürgen Renn, Direttore del Max Planck Institute for the History of Sciences di Berlino, che discuterà sul tema “Evoluzione del sapere e la questione dell’utilità”; e per finire, si chiuderà il ciclo il prossimo 4 maggio 2021, ore 10.30, con il Prof. Giacomo Marramao, Professore Emerito dell’Università di Roma Tre, che terrà la conferenza su “Libertà e Responsabilità”. I seminari potranno essere seguiti in collegamento streaming dalla pagina facebook: Centro Internazionale di Studi Telesiani Bruniani e Campanelliani.

Il Presidente del Centro Internazionale di Studi Telesiani, Bruniani e Campanelliani si augura vivamente – a nome dell’intera comunità accademica – che la scuola e l’Università possano cominciare presto a vivere il percorso scolastico e universitario in presenza, dal momento che la cultura è incontro, è dialogo, e l’essere umano è relazione e questa non può sussistere nel digitale.




Source link

About Bourbiza Mohamed

Check Also

Spagna quadro allasta per 1500E ma forse e un Caravaggio

Spagna, quadro all’asta per 1500€ ma forse è un Caravaggio: vendita bloccata

Il governo spagnolo ha bloccato l’asta a Madrid di un dipinto che potrebbe essere del …

Rispondi