Il Covid e la Via Crucis dei bambini Hanno portato

Il Covid e la Via Crucis dei bambini. «Hanno portato via il nonno, non l’ho più visto»- Corriere.it

CITT DEL VATICANO Tredicesima stazione, il corpo di Ges deposto dalla Croce. Dall’ambulanza sono scesi uomini che somigliavano ad astronauti, coperti da tute, guanti, mascherine e visiera, hanno portato via il nonno che da qualche giorno faticava a respirare. stata l’ultima volta che ho visto il nonno, morto pochi giorni dopo in ospedale, immagino soffrendo anche per la solitudine. Non ho potuto stargli vicino fisicamente, dirgli addio ed essergli di conforto. Ho pregato per lui ogni giorno, cos ho potuto accompagnarlo in questo suo ultimo viaggio terreno. Papa Francesco ha affidato quest’anno testi e disegni della Via Crucis a bambini e ragazzi dai 3 ai 19 anni, il dolore del mondo visto dai pi piccoli nell’anno della pandemia: Caro Ges, Tu sai che anche noi bambini abbiamo delle croci, che non sono n pi leggere n pi pesanti di quelle dei grandi, ma sono delle vere e proprie croci, che sentiamo pesanti anche di notte. E solo Tu lo sai e le prendi sul serio. Solo Tu.

Per la seconda volta, il 2 aprile, le meditazioni del Venerd Santo non saranno al Colosseo ma di fronte al sagrato della Basilica di San Pietro. Niente folle, per tutta la settimana di Pasqua la partecipazione dei fedeli sar limitata secondo le modalit usate nei mesi scorsi, nel rispetto delle misure sanitarie previste, la sera di venerd il Papa torner nella pizza semivuota, di fronte a s solo le poche persone chiamate a portare la Croce. Appena pubblicati, i testi sono stati scritti dai ragazzi del gruppo scout Agesci Foligno I e della parrocchia romana Santi Martiri di Uganda, accompagnati dai disegni dei piccoli ospiti delle case famiglia Mater Divini Amoris e Tetto Casal Fattoria.

Dolori quotidiani e dolori di questi mesi: Nell’ultimo anno con la famiglia non abbiamo pi fatto visita ai nonni; i miei genitori dicono che pericoloso, potremmo farli ammalare di Covid. Mi mancano! Cos come mi mancano le amiche della pallavolo e gli scout. Spesso mi sento sola. Anche la scuola chiusa, prima a volte ci andavo mal volentieri, ma ora vorrei solo tornare in classe per rivedere i compagni e le maestre. La tristezza della solitudine a volte diventa insopportabile, ci sentiamo “abbandonati” da tutti, incapaci di sorridere ancora. Come Ges ci troviamo accasciati al suolo.

Percorrendo le stazioni, si parla anche dell’accoglienza dei fratelli soli ed emarginati: Durante l’estate giocavo con gli amici del quartiere nel parco davanti casa. Da qualche mese avevamo dei nuovi vicini con un figlio della mia stessa et. Lui per non giocava con noi, non capiva neanche bene la nostra lingua. Un giorno avevo notato che ci stava guardando da lontano, voleva giocare con noi, ma non aveva il coraggio di chiederlo. Mi sono avvicinato, ci siamo presentati e l’ho invitato a fare una partita di calcio insieme a noi. Walid da quel giorno uno dei miei migliori amici, oltre che portiere della nostra squadra. Dei migranti: Domenica, durante gli annunci alla fine della Messa, il parroco ha parlato di una raccolta di giocattoli per i bambini rifugiati del Kosovo. Tornata a casa, guardavo le miei bambole e pensavo: “Mi servono davvero?”. Dei pi poveri: Il giorno di Natale con gli scout siamo andati a Roma, dalle Suore Missionarie della Carit, per distribuire il pranzo ai bisognosi, rinunciando alla giornata di festa in famiglia…Tornando, pensavo ai volti delle persone che avevo servito, ai loro sorrisi e alle loro storie… Il pensiero di aver portato a quelle persone un momento di serenit aveva reso quel Natale indimenticabile.

Parole semplici per questioni essenziali:Poco tempo fa, dopo aver trattato l’argomento in classe, ho scritto un tema sui bambini vittime di mafia. Mi chiedo: come si possono compiere azioni cos terribili? giusto perdonare queste cose? E io, sarei in grado di farlo?. Fino alla preghiera conclusiva: Signore, Padre buono, anche quest’anno abbiamo fatto memoria della Via Crucis del Figlio tuo Ges, e lo abbiamo fatto con le voci e le preghiere dei bambini, che Tu stesso hai indicato come esempio per entrare nel tuo Regno.

31 marzo 2021 (modifica il 31 marzo 2021 | 13:32)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




Source link

About Bourbiza Mohamed

Check Also

Richiami Pfizer e Moderna dopo 42 giorni

“Richiami Pfizer e Moderna dopo 42 giorni”

Vaccini entro giugno tutti gli over 6o e seconda dose Pfizer e Moderna dopo 42 …

Rispondi