La Francia nel club del Gigawatt con il parco fotovoltaico

La Francia nel «club del Gigawatt» con il parco fotovoltaico più grande d’Europa


Le grandi industrie chimiche e le raffinerie del Belgio si sono unite alla competizione, ma anche la Francia è fortemente impegnata nell’idrogeno verde. Il governo Macron ha da poco lanciato il suo Consiglio nazionale sull’idrogeno, a cui collaborano ben quattro ministri, con responsabilità sulle finanze, l’ambiente, l’industria e l’innovazione. A loro si sono uniti i vertici dell’industria francese, tra cui Edf, Total, Airbus, Air Liquide e Alstom.

La strategia nazionale sull’idrogeno della Francia prevede di investire 2 miliardi entro il 2022 e 7 miliardi entro il 2030, quando prevede di avere una capacità di elettrolizzazione da 6,5 gigawatt. Engie, in particolare, ha appena firmato con Total un accordo per sviluppare e gestire quello che sarà il più grande impianto di idrogeno verde della Francia, con un elettrolizzatore da 40 megawatt che dovrebbe produrre fino a 15 tonnellate di idrogeno verde al giorno.

Situato in una bioraffineria Total nella regione meridionale della Provenza-Alpi-Costa Azzurra e alimentato da oltre 100 megawatt solari, il progetto, soprannominato Masshylia, ha già richiesto finanziamenti alle autorità francesi ed europee, con l’obiettivo di iniziare la costruzione nel 2022 e di avviare la produzione di idrogeno verde nel 2024.

Transizione rinnovabile

La Francia, come gli altri Paesi europei, è nel bel mezzo della transizione verso le energie rinnovabili e ha appena aumentato il suo obiettivo di installazioni, puntando a 44 gigawatt entro il 2028. Saucats fa parte della regione francese della Nouvelle-Aquitaine, che ha un obiettivo di capacità solare per il 2030 di 8,5 gigawatt, ma solo 2 gigawatt installati. Questo progetto, quindi, l’aiuterà in modo significativo a raggiungere il suo obiettivo per il 2030, coprendo da solo il 15% delle installazioni previste.

È interessante notare che, cercando di avviare un approccio aperto e incentrato sulla comunità, i partner chiave – Engie, Neoen, l’operatore di rete Rte e il Comune di Saucats – abbiano presentato prima di tutto il progetto alla Commissione nazionale per il dibattito pubblico (Cndp), che ha deciso di indire un dibattito pubblico con i membri della comunità per farli “partecipare allo sviluppo” del mega-parco.


Source link

About Bourbiza Mohamed

Check Also

Oppo annuncia A94 5G A74 5G e A54 5G

Oppo annuncia A94 5G, A74 5G e A54 5G

OPPO annuncia l’arrivo sul mercato italiano dei nuovi smartphone della famiglia Serie A, la lineup …

Rispondi