Moscardelli e il finto Totti lo spietato scherzo delle Iene

Moscardelli e il finto Totti: lo spietato scherzo delle Iene

Complice la moglie, gli autori del programma tv si sono presi gioco dell’ex attaccante tifosissimo della Roma. Ecco come…

Che Davide Moscardelli fosse un grande tifoso della Roma si sapeva, lui stesso non lo ha mai nascosto. Il sogno era quello di giocare con Totti e De Rossi, “almeno un minuto nella vita”. E proprio approfittando di questa sua debolezza le Iene gli hanno organizzato uno scherzo che è diventato, da ieri sera, virale. Con la complicità dell’imitatore Gianfranco Butinar (bravissimo), le Iene hanno chiamato Moscardelli da un numero sconosciuto, anche in maniera piuttosto pesante. Lui prima non ha risposto, poi quando lo ha fatto (con la complicità del direttore sportivo del Pisa) è rimasto senza parole nello scoprire che dall’altra parte del telefono c’era proprio Totti (quello finto): “Sto organizzando la tua partita d’addio all’Olimpico, ti aiuto io”.

SOGNO INFRANTO

—  

Moscardelli, euforico, ha subito accettato, tanto da dire alla moglie: “Devo fare un gol sotto la Sud con la maglia della Roma, con lui che mi passa la palla”. Per rendere la cosa più credibile il complice Stefano Sorrentino (quello vero) chiama anche lui Moscardelli, dicendosi dispiaciuto che Totti non lo avesse contattato per scegliere altri nomi più importanti tipo Buffon. L’ex attaccante allora cerca di metterci una buona parola, ma la moglie non la prende bene, inveisce e il finto Francesco si arrabbia e decide di mollare tutto. A quel punto Moscardelli, dopo aver detto alla sua signora di “non essersi regolata”, gli chiede un incontro, il finto Totti accetta, lui si prepara ma quando apre la porta di casa trova proprio le Iene. La delusione è palpabile, il sogno infranto. Pur di giocare con Totti, Moscardelli si sarebbe anche tagliato la barba. Chissà che prima o poi non succeda.


Source link

About Bourbiza Mohamed

Check Also

E un biglietto da visita per il nostro Paese lo

«È un biglietto da visita per il nostro Paese, lo dovrebbe capire anche il governo»- Corriere.it

A 17 giorni dalla Grande Partenza della 104ª edizione da Torino, il Giro d’Italia ha …

Rispondi