Rebic e Tonali a voi riprendersi il Milan e dimenticare

Rebic e Tonali, a voi: riprendersi il Milan e dimenticare quei “rossi”

Il croato e il centrocampista hanno voglia di riscatto dopo due espulsioni che hanno fatto discutere. Nel match coi blucerchiati potrebbero partire titolari per ragioni di turn over e infortuni

Focus comune sull’asse Lodi-Spalato: riprendersi il Milan. Partiamo da Rebic, il fedelissimo di Pioli, il croato concreto col vizio del gol (5 quest’anno). Problema all’anca smaltito, squalifica finita dopo lo sconto: è pronto a tornare titolare con la Samp (sabato alle 12.30). E Tonali? Forse. Bennacer non è ancora al 100%, con l’Algeria ha giocato un’ora in due partite, al Franchi 30′ dopo due infortuni in tre mesi. Pioli potrebbe risparmiarlo ancora, quindi si scalda Sandro. Dopo il rosso diretto rimediato con l’Italia U21 vuole riscattarsi. Complice la squalifica, poi, è tornato a Milanello e si è allenato di più. Potrebbe giocare accanto a Kessie.

Ante is back

—  

Rieccolo, di nuovo lì sulla sinistra, più carico che mai dopo il rosso rimediato col Napoli. Quest’anno ha saltato un po’ di partite – problemi al gomito, dell’anca, anche il Covid – ma ora è pronto per il rush finale. E sa come si fa. L’anno scorso, nelle ultime 12 partite del post lockdown, Rebic ha segnato 5 gol e servito 3 assist. Milan imbattuto e posto in Europa conquistato. Ora mancano dieci gare, l’Inter è prima a +6 con un potenziale +10 (scontro diretto a favore e gara da recuperare col Sassuolo). Serve la concretezza di Ante per rosicchiare punti a Conte, ma soprattutto per tornare in Champions dopo 7 anni. L’obiettivo primario di casa Milan. Per Pioli, inoltre, Ante resta un insostituibile. L’ha fatto giocare quasi sempre e in due ruoli: prima punta o esterno sinistro, ma non fa differenza. “Ha qualità e quantità”. Perché ci sono due Ante. Quello “privato” – un po’ chiuso, quasi timido – e quello in campo. Rompiscatole e guerriero. Al Milan serve questo.

Tonali, a te

—  

E Tonali? Pioli non lo molla. “È un giocatore di qualità e prospettiva”. Guai a chiamarlo riserva, poi: 24 partite dal 1’ su 33 e nono rossonero per minuti giocati in stagione (1292’). Il Milan ci crede. Tonali potrebbe partire dal 1’ contro la Samp accanto a Kessie, l’insostituibile di mezzo attorno a cui sono ruotati diversi partner (Sandro, Krunic, Bennacer, anche Calabria). Lui e Tonali hanno giocato insieme 14 partite in Serie A: 10 vittorie, 3 sconfitte e un pari (più un rosso a Benevento dopo mezz’ora). Bilancio positivo. E adesso Sandro vuole riscattare un’altra espulsione, stavolta contro la Repubblica Ceca all’Europeo U21. Motivazioni, obiettivi chiari e occhi della tigre per conquistare finalmente i rossoneri. Nelle ultime 10 partite ne ha giocate 7 dall’inizio, il Milan ci punta e Pioli lo difende. Tra i due c’è un bel feeling: “È fantastico – ha detto Sandro – una persona vera. Ci indica la strada giusta”. Di nuovo verso una maglia da titolare.


Source link

About Bourbiza Mohamed

Check Also

Torino Nicola Portiamo a termine il nostro percorso

Torino, Nicola: ‘Portiamo a termine il nostro percorso’

Il tecnico granata: “La prestazione contro la Roma ci dà consapevolezza. Adesso percepiamo fiducia e …

Rispondi