in

Nicola Rizzoli, ‘La mente nel pallone’ su Dazn. E Federica Zille…

Nicola Rizzoli La mente nel pallone su Dazn E Federica
Spread the love


Nicola Rizzoli, ‘La mente nel pallone’ su Dazn

Nicola Rizzoli racconta il ruolo dell’arbitro nella nuova stagione de “La mente nel Pallone“. Federica Zille porta sullo schermo la storia di Toni Harris, la giovane giocatrice di football americano che ha saputo sfidare i pregiudizi 

NICOLA RIZZOLI – LA MENTE NEL PALLONE 4

Al via la quarta stagione di “La Mente nel Pallone”, format originale targato DAZN che indaga in profondità con l’aiuto di esperti, mental coach e atleti, il rapporto fra mente e performance sportiva. Protagonista della nuova serie Nicola Rizzoli, arbitro di fama internazionale e con una carriera alle spalle senza precedenti. Tra le altre, ha arbitrato la finale dei Mondiali 2014, una finale di Champions League e una di Europa League, oltre ad essere stato premiato come miglior arbitro del pianeta per diverse stagioni prima di diventare dirigente arbitrale. Con lui DAZN porta il tifoso dentro la testa di un arbitro per scoprire ciò che sta alla base del processo decisionale, un meccanismo da lui definitivo “istintivo, ma di un istinto costruito con la logica”. La prima delle 6 puntate in programma da qui a fine aprile sarà disponibile su DAZN sabato 3 aprile.

LE REGOLE

“Una regola per essere fatta bene deve essere prima di tutto rispettabile. Se le regole si possono applicare, allora è facile interpretarle”.

LE DINAMICHE DI GIOCO

“Quando una persona gioca a calcio è convintissima di subire sempre un torto”.

SULL’ESSERE UN BUON ARBITRO

“Io sono personalmente molto convinto che per diventare un buon arbitro devi saper giocare a calcio, devi conoscere il calcio, non conoscerlo solo da un punto di vista tattico, ma di dinamiche di gioco”.

LA RESPONSABILITÀ DEL RUOLO

“Potere decisionale è una parola molto forte, che se viene guardata nella prospettiva sbagliata sembra una persona di potere che vuole imporre qualche decisione. In realtà il potere decisionale non è altro che un dovere, un qualcosa che ti deve portare a decidere”.

“Il dovere decisionale è frutto di una grande preparazione e una grande conoscenza. Frutto del camminare a braccetto tra conoscenza delle regole e conoscenza dello sport e quindi dell’applicazione e dell’applicabilità di queste regole. Noi siamo un servizio al calcio, non siamo persone che hanno un potere”.

“L’arbitro non deve indirizzare la partita, deve prendere la decisione più corretta e non è sempre semplice”. 

DAZN, FEDERICA ZILLE RACCONTA TONI HARRIS

Da sempre il football americano è considerato uno sport “da uomini”, dove forza fisica, resistenza e velocità sono elementi chiave del gioco. Poi ci sono donne che invece non li vedono come un limite, donne che sfidano gli stereotipi e ribaltano quell’ordine prestabilito per cambiare le cose. Come Toni Harris e il suo sogno: diventare la prima donna a giocare in NFL. Dopo essersi innamorata di questo sport all’età di 5 anni, Toni il pallone non lo molla, nonostante si sia sentita dire spesso che il campo da football non era il posto giusto per una donna. Ma “se vuoi una chance devi essere così forte da non poter essere ignorato.” È questa la filosofia della ragazza dietro cui si cela lo spirito di una guerriera. Non perdetevi l’episodio, su DAZN da venerdì 2 aprile!





Source link


Spread the love

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

What do you think?

Non disperare nel buio della pandemia ricominciare e possibile Corriereit

«Non disperare nel buio della pandemia, ricominciare è possibile»- Corriere.it

Vibonese Bari 0 1 Antenucciregala 3 punti preziosi ai galletti

Vibonese Bari (0-1), Antenucciregala 3 punti preziosi ai galletti