in

Telefono Rosa lancia la raccolta fondi per i figli delle vittime di violenza- Corriere.it

Telefono Rosa lancia la raccolta fondi per i figli delle
Spread the love


Un salvadanaio di speranza per offrire un futuro alle giovani vittime della violenza domestica. Non sono solo le donne a pagare le care conseguenze di anni di botte e molestie anche psicologiche. Anche i figli, spesso maltrattati a loro volta, si trovano costretti ad abbandonare casa, scuola e affetti per seguire le mamme nelle case rifugio. Un fenomeno che conoscono bene le associazioni che si occupano di violenza sulle donne, ma su cui «le istituzioni restano troppo spesso in silenzio». accusa Telefono Rosa che da oltre 30 anni offre assistenza e accoglienza a queste famiglie. Così l’associazione ha deciso di lanciare la raccolta fondi «SooTeenGo» per seguire nel tempo i ragazzi e dar loro la possibilità di studiare o di scegliere la propria strada dopo l’uscita dalla casa rifugio. L’obiettivo del «Fondo sostegno giovani» è raggiungere 30mila euro con cui saranno finanziate anche cinque «Borse futuro» destinate ai giovani che hanno bisogno di un sostegno economico per realizzare un progetto, un’iniziativa, o che vogliono mettere il primo tassello per il loro futuro.

La raccolta fondi

Nel momento del pericolo, l’unica strada sicura è scappare. Cercare un rifugio. Ma poi che succede? Il sostegno di Telefono Rosa non termina con l’uscita di madri e figli dalle case protette gestiste dall’associazione. Grazie alle donazioni di cittadini ed aziende, l’associazione si occupa del futuro di queste famiglie con la ricerca di un’abitazione e il pagamento dell’affitto, il supporto allo studio che include tutti i materiali didattici e le tasse universitarie, le cure mediche e altre necessità che si presentano nella vita quotidiana. Tutto ciò per arrivare alla completa liberazione dalla violenza e alla realizzazione di una vita serena.

«Di fronte al silenzio ci siamo rimboccate le maniche»

L’impegno di Telefono Rosa riguarda in particolare i giovani con diversi progetti che coinvolgono scuole e insegnati. «Crediamo che per costruire un futuro migliore sia necessario formare ed educare le ragazze e i ragazzi alla parità di genere e al rispetto» spiega l’associazione. E questo vale soprattutto nel momento di difficoltà maggiore in cui questi bambini e adolescenti sono costretti a vivere una quotidianità privata dagli affetti, dai coetanei, dalla scuola e dai normali luoghi di ritrovo e svago. «Abbiamo più volte segnalato un aumento della violenza tra i giovani, lanciato appelli e chiesto alle istituzioni un piano organico e concreto. Come risposta non abbiamo ricevuto altro che silenzio. Per questo tutte noi del Telefono Rosa ci siamo rimboccate le maniche e abbiamo deciso di fare qualcosa di concreto e utile».

Gli adulti di domani

L’idea è creare un salvadanaio per il futuro di questi ragazzi. «SosTeenGo» non è solo una campagna di raccolta fondi, ma un fondo capace di crescere nel tempo al fine di offrire opportunità e aiuto economico a giovani dopo l’uscita dalla casa rifugio. «Vogliamo fornire loro gli strumenti per essere gli adulti di domani. Realizzeremo anche cinque Borse Futuro destinate a tutte le ragazze e i ragazzi che abbiano bisogno di un sostegno economico per realizzare un loro progetto. futuro ricco di possibilità».

3 aprile 2021 (modifica il 3 aprile 2021 | 10:47)

© RIPRODUZIONE RISERVATA





Source link


Spread the love

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

What do you think?

Inter Covid DAmbrosio guarito negativi i test al gruppo squadra

Inter, Covid: D’Ambrosio guarito, negativi i test al gruppo squadra

A tu per tu con la Gazzetta I miei lettori

A tu per tu con la Gazzetta: ‘I miei lettori sono il rosa della vita’