Inter fuga per la vittoria 2 0 al Sassuolo e 11

Inter, fuga per la vittoria: 2-0 al Sassuolo e +11 dal Milan. Scudetto vicino

Ora è davvero vicino. Lo scudetto numero 19 è lì, a quache settimana di distanza. L’Inter di Antonio Conte vince anche il recupero con un Sassuolo decimato e fa un altro passo fondamentale verso la conquista di un obiettivo che appare ora altamente improbabile non diventi realtà. E lo fa con un cinismo a larghi tratti sconosciuto, soprattutto in una prima parte di stagione fatta di sprechi e rimpianti europei. Il Sassuolo di De Zerbi gioca bene e mette in difficoltà i nerazzurri, ma il suo tentativo di rimonta si ferma a metà. Lukaku e Lautaro, la migliore coppia offensiva della Serie A, sono ancora decisivi.

INTER SASSUOLO, LE FORMAZIONI

Antonio Conte deve fare a meno di Bastoni e Brozovic squalificati. Al loro posto, rispetto all’undici di Bologna, ci sono Darmian nei tre dietro e Gagliardini in mezzo, con Eriksen che si abbassa in cabina di regia. Davanti niente spazio per Sanchez, c’è sempre Lautaro insieme a Lukaku. Dall’altra parte c’è un Sassuolo decimato, così come nella partita di sabato scorso contro la Roma. Traoré, Djuricic e Boga agiscono alle spalle di Raspadori, confermato con la fascia di capitano e potenziale obiettivo di mercato nerazzurro.

INTER SASSUOLO, LA PARTITA

L’inizio di gara è frizzante. Nel giro di cinque minuti botta e risposta con una conclusione di poco fuori di Obiang e un colpo di testa impreciso di Hakimi da ottima posizione su bel cross di Young. Sempre da sinistra nasce il gol del vantaggio nerazzurro, al 10′. Lautaro allarga bene per Young, che si porta il pallone sul destro e crossa: Lukaku anticipa di testa Chiriches e con una grande torsione incrocia in rete sul secondo palo. Dopo il mezzo gol di testa a Bologna, stavolta ne arriva uno intero. E molto bello. Al 18′ cartellino pesante per Barella: diffidato, si eviterà problemi di cuore contro il pericolante Cagliari nel prossimo turno. Il Sassuolo prende con decisione in mano il pallino della gara e per lunghi tratti ha un predominio nel possesso palla. Predominio però sterile, se si eccettua una pericolosa incursione di Boga murata da un grande recupero di Skriniar. L’Inter si rende pericolosa con una conclusione da fuori di Young, autore di un ottimo primo tempo.

Stessi 22 nella ripresa. Gli uomini di De Zerbi scattano forte dai blocchi e provano a chiudere l’Inter nella sua metà campo. Seppur non corrano particolari rischi, Conte si accorge che i suoi soffrono un po’ troppo e allora al 58′ fa entrare Sensi (latitante da tempo in maglia nerazzurra ma in gol in Lituania con la nazionale) al posto di uno spento Eriksen. Al 67′ altalena di emozioni: prima il Sassuolo chiede un rigore per una leggera trattenuta di De Vrij su Raspadori, poi il contropiede nerazzurro è letale. Barella lancia lungo Lukaku, il belga avanza a grandi falcate e serve perfettamente Lautaro che di sinistro batte in diagonale Consigli per il 2-0. Subito dopo si rivede in campo anche Vecino, che entra al posto di Gagliardini. Sembra finita, ma all’85’ Traoré riapre la gara con un bellissimo destro a giro. Il Sassuolo preme con forza, ma è l’Inter ad andare vicinissima al tris con Lukaku che serve un altro pallone straordinario a Sanchez, che ci prova con un pallonetto ma mette alto sopra la traversa.

INTER SASSUOLO, LE PAGELLE

Handanovic 6 – Skriniar 6,5  Dr Vrij 6  Darmian 6 – Hakimi 6  Barella 6,5  Eriksen 5,5 (Sensi 5,5)  Gagliardini 5,5 (Vecino 6)  Young 6,5 – Lautaro 7 (Sanchez s.v.)  Lukaku 7,5 – All. Conte 6,5

Consigli 6 – Toljan 5 (Haraslin s.v.)  Marlon 5,5  Chiriches 5  Rogerio 5,5 (Kyriakopoulos s.v.) – Obiang 6,5  Lopez 6,5 – Traore 7  Djuricic 6  Boga 6 (Oddei s.v.)  – Raspadori 6  – All. De Zerbi 6,5




Source link

About Bourbiza Mohamed

Check Also

Pallacanestro HappyCasa Brindisi nel caos per il Covid

Pallacanestro, HappyCasa Brindisi nel caos per il Covid

sport Mezzogiorno, 20 aprile 2021 – 19:02 Altri sette contagi nel gruppo. La squadra, attualmente …

Rispondi