Renzi Da solo non vale un bel niente Alla fine

“Renzi? Da solo non vale un bel niente. Alla fine si alleerà con Letta-Conte”

Enrico Letta Giuseppe Conte Matteo Renzi

(fonte IPA)

“Letta, Conte e Renzi finiranno per mettersi tutti assieme, per forza. D’altronde da solo Renzi non vale un bel niente”. E’ l’analisi che, con un’intervista ad Affaritaliani.it, l’ex sindaco di Venezia Massimo Cacciari sul futuro del Centrosinistra. “Per Letta la scelta è scontata e ovvia, se vuole combinare qualcosa o provare a farlo deve allearsi con il Movimento e non con Renzi. I 5 Stelle possono ancora fare la differenza, soprattutto con Conte leader. Alla fine, comunque, anche Renzi si accoderà altrimenti da solo non avrebbe nemmeno quel mezzo ministro che gli verrebbe garantito a vita entrando nell’alleanza tra il Pd e il M5S”.

Quanto alla scelta del candidato premier, Letta o Conte, Cacciari osserva: “Faranno come fa il Centrodestra. Chi prende più voti designa il presidente del Consiglio in caso di vittoria. Non vedo proprio come possano designare prima delle elezioni il candidato premier, nessuno dei due accetterebbe di farsi da parte. Nessuno dei due ha la statura tale da poter dire che non ci sono discussioni. Andranno al voto alleati utilizzando il metodo del Centrodestra”.

Il governo Draghi durerà fino al termine della legislatura nel 2023? “Dipende se Draghi diventerà presidente della Repubblica. Se non trovano un accordo su un altro nome e se Mattarella non accetta un secondo mandato come fece Napolitano, non vedo altre soluzioni se non Draghi al Quirinale. E a quel punto sarebbe estremamente difficile trovare un altro premier che tenga tutti insieme. Potrebbero anche farlo, vedremo, dipende anche come va questo governo, che finora non mi pare proprio che stia dando una prova brillantissima di sé. Certamente Pd e M5S intendo andare avanti fino al termine della legislatura, a meno che la loro alleanza non si riveli una catastrofe alle elezioni di Milano e Roma. Se così fosse, tutto verrebbe messo in discussione”, afferma Cacciari.

E il Centrodestra? Come lo vede? “Benino. Fanno tante parti in commedia. Coprono bene tutto lo spettro dei possibili atteggiamenti. Non so se lo fanno volutamente, ma si tratta di un gioco abile. La Meloni non disperde il voto dell’ultra destra, soprattutto meridionale, Salvini più o meno va avanti a fare il leader populista mentre Giorgetti fa l’amico di Draghi. Sono bravi e abili, complessivamente nei sondaggi non perdono un voto visto che quello che perde Salvini lo guadagna la Meloni”.




Source link

About Bourbiza Mohamed

Check Also

Sony annuncia un obiettivo super grandangolare apertura FE 14mm F1.8 GM

Sony annuncia un obiettivo super grandangolare apertura FE 14mm F1.8 GM

L’ultima integrazione alla gamma di obiettivi ad attacco E di Sony offre una risoluzione straordinaria, …

Rispondi