Roma Zaniolo scalpita ma serve prudenza ancora niente carichi

Roma, Zaniolo scalpita, ma serve prudenza: ancora niente carichi

Dopo il consulto con il professor Fink a Innsbruck è stata scelta una linea più graduale. Il centrocampista giallorosso sperava di poter tornare a forzare durante la preparazione

Lui scalpita, il professore che lo ha operato, la Roma e la famiglia lo invitano ad avere ancora un po’ di pazienza. Nicolò Zaniolo aveva capito, ormai da un po’, che per l’Europeo non ci sarebbe stato niente da fare, salvo miracoli, ma sperava di rientrare ad allenarsi con Fonseca e i compagni quanto prima. E invece la visita fatta ieri ad Innsbruck con il professor Fink ha confermato che il ginocchio operato a settembre sta bene e il recupero procede nel migliore dei modi, ma al tempo stesso ha certificato che Zaniolo ha bisogno di ancora due o tre settimane prima di iniziare a forzare. In sintesi, il giocatore deve recuperare le tre settimane perse tra gennaio e febbraio a causa del Covid. In quei giorni si è sempre allenato a casa, ma ovviamente il lavoro non poteva essere lo stesso fatto a Trigoria, per cui la tabella di marcia ha subìto un inevitabile rallentamento.

PROGRAMMA

—  

Zaniolo, come logico, ci è rimasto male. Accompagnato dal medico della Roma, Manara, sperava di avere il via libera per iniziare a forzare, invece gli è stata chiesta ancora un po’ di calma, anche per bilanciare la forza tra le due ginocchia, entrambe operate. Per questo si sta stabilendo un nuovo programma, in base al quale decidere se e quando farlo allenare con la Primavera, con la massima attenzione e senza contrasti, e poi tra due o tre settimane fare una nuova visita di controllo e un nuovo piano di lavoro. Si deciderà se farlo ancora allenare e giocare con la squadra di De Rossi o se, invece, mandarlo in gruppo da Fonseca per provare a fargli giocare almeno le ultime di campionato. Più per il morale che per altro. Anche perché Zaniolo, che sta mettendo su anche un suo staff personale che lo aiuti a livello fisico e medico, avrebbe poi bisogno di giocare, mettere minuti e non fermarsi. Ecco perché potrebbe saltare una parte di vacanze e giocare fino a metà giugno con la Primavera. Queste, però, sono tutte considerazioni sulla carta. Perché adesso la parola d’ordine è prudenza. La Roma e l’Italia sono pronte a riabbracciare, dopo un calvario di un anno e mezzo, uno dei loro talenti più cristallini, ma è proprio il rush finale quello che sembra più lungo. Per Zaniolo lunghissimo, a tratti quasi infinito.


Source link

About Bourbiza Mohamed

Check Also

Pallacanestro HappyCasa Brindisi nel caos per il Covid

Pallacanestro, HappyCasa Brindisi nel caos per il Covid

sport Mezzogiorno, 20 aprile 2021 – 19:02 Altri sette contagi nel gruppo. La squadra, attualmente …

Rispondi