Milan Rebic uomo in piu per la volata Champions

Milan, Rebic uomo in più per la volata Champions

L’anno scorso nelle ultime dieci partite realizzò 3 reti e 3 assist. A Parma di nuovo titolare dopo più di un mese e alla ricerca di un gol che manca da febbraio

Vede la “fine” e torna in palla. Ante Rebic va così, quando vede gli ultimi mesi di stagione il croato si scatena. L’ha fatto l’anno scorso e ora punta a ripetersi. Verità nei numeri: nel 2019-20 ha segnato 3 gol e servito 3 assist nelle ultime dieci partite. Contesto diverso, ma se il Milan è rimasto imbattuto il merito è anche suo. Silenzioso nel privato, quasi timido, ma “rompiscatole in campo”. Pupillo di Pioli ormai da tempo. Quando è stato bene l’ha sempre fatto giocare, e lui ha ripagato con guizzi e gol. Cinque in 25 partite quest’anno, più 6 assist (nonostante infortuni, squalifiche e il Covid). Ora vuole riprendersi finalmente i rossoneri.

Chance

—  

Sabato dovrebbe giocare titolare al Tardini contro il Parma (ore 18), di nuovo dal 1’ dopo più di un mese: l’ultima distinta con Rebic dall’inizio risale a Milan-Udinese del 3 marzo (1-1). Poi un rosso diretto contro il Napoli, il problema all’anca e un’ora di gioco tra Samp e, appunto, gli azzurri. Per ritrovare l’ultimo gol bisogna andare al 28 febbraio (Roma), ma nel 2021 ne ha segnati 4 su 5. Ora è il suo momento, il suo periodo dell’anno. Nove partite alla fine del campionato e il ritorno in Champions da conquistare. Il Milan manca da 7 anni, stagione 2013-14. Rebic era appena arrivato alla Fiorentina dall’RNK Spalato. Un ventenne di talento soprannominato “il nuovo Boksic”. Non andò bene. Quattro partite e un gol prima dell’aereo per Lipsia. Il resto è storia.

Cabala

—  

Ora Ante gioca nel Milan ed è tutta un’altra musica, ma è tempo di serrare le fila. I ricordi dopo. Pioli&co non vincono in casa dal 7 febbraio – 4-0 al Crotone – ma in trasferta la media è da Champions: tre vittorie di fila, 14 successi nelle ultime 16, male solo a La Spezia (2-0). Infine la cabala: Rebic non ha mai segnato al Parma. Ci ha giocato tre volte senza pungere mai. La prima proprio 7 anni fa con la Fiorentina, debutto in Serie A con Montella in panchina. Dentro dopo mezz’ora al posto dello sfortunato Giuseppe Rossi. In palio c’era il battesimo del fuoco, stavolta c’è una Champions da conquistare a denti stretti.


Source link

About Bourbiza Mohamed

Check Also

papa francesco piermarini roma

Piermarini, l’ex calciatore ordinato sacerdote da Papa Francesco: “Mi voleva la Roma”

19 aprile 2021 – 22:03 Il 28enne domenica verrà ordinato sacerdote a San Pietro: “Alcuni …

Rispondi