in

esaudite la sua preghiera- Corriere.it

esaudite la sua preghiera Corriereit


CASTELGUIDONE (CHIETI) – A distanza di neanche ventiquattro ore dal suo appello, rilanciato a livello nazionale dal Corriere della Sera, a vaccinare Paolo Antonio Sabatino, il reduce quasi centenario di Castelguidone, in provincia di Chieti, arrivato addirittura l’Esercito. E il suo desiderio, quello di ricevere la dose che lo render immune al virus come regalo di compleanno (compir il secolo di vita il prossimo 21 aprile) si finalmente realizzato. Una squadra guidata dal colonnello medico Costanzo Di Iorio, e composta da altri due operatori sanitari, dopo aver ricevuto l’ordine direttamente dallo staff del generale Figliuolo, si mossa da Campobasso, nel pomeriggio di domenica, e ha raggiunto l’abitazione del reduce consegnandogli, insieme al vaccino (Pfizer in unica dose visto che lui il Covid l’ha gi avuto), anche una colomba pasquale artigianale. Non ha sentito neanche l’ago, sembra davvero che la puntura non gli abbia fatto niente, ora sta riposando sulla poltrona solo perch si alzato molto presto per lavorare il suo orticello – raccontano i suoi familiari —, e questa mattina ha insistito tanto perch andassimo a prendere le paste da offrire ai militari in una delle migliori pasticcerie di San Salvo, che dista pi di mezz’ora da qui.


L’incontro

Paolo Antonio Sabatino aveva gi chiesto di essere vaccinato presentando, con l’aiuto della sua famiglia, regolare istanza sul sito della Asl di Lanciano-Vasto-Chieti il 19 gennaio scorso ma, forse per un intoppo burocratico o un problema di comunicazione che per lo stesso direttore sanitario, Angelo Muraglia, risulta inspiegabile (Abbiamo predisposto l’unit mobile appositamente per questi casi, dice al nostro giornale), la sua domanda non era stata presa in considerazione neanche dopo numerosi solleciti inoltrati via email e continui tentativi di un contatto telefonico con i presidi dell’azienda sanitaria. La foto di rito che immortala sorridente il reduce di Castelguidone insieme alla task force dell’Esercito ha chiuso l’incontro, un po’ emozionante, a cui hanno preso parte anche alcuni componenti dell’amministrazione comunale e, idealmente, l’intero paese che tifa per lui.

11 aprile 2021 (modifica il 11 aprile 2021 | 19:23)

© RIPRODUZIONE RISERVATA





Source link

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Paro Grande partita la nostra gara di alto livello

Paro: “Grande partita la nostra, gara di alto livello”

Chi e Chaka Traore il 2004 doro del Parma che

Chi è Chaka Traoré, il 2004 d’oro del Parma che ha già cambiato nome