in

Ibrahimovic espulso, pronto il ricorso del Milan se lo stop sarà di due giornate- Corriere.it

Ibrahimovic espulso pronto il ricorso del Milan se lo stop


Il Diavolo non ci sta. L’espulsione per proteste di Ibrahimovic a Parma non andata gi e il club rossonero promette battaglia: se domani il giudice sportivo emetter una squalifica di due o pi giornate ecco che scatter immediatamente il ricorso, con tanto di prove audio. Non dovrebbe essere necessario: l’impressione che si vada verso uno stop di una giornata. Ad ogni modo il Milan continua a difendere a spada tratta il giocatore, ribadendo quanto detto dal tecnico Stefano Pioli subito dopo il match: Zlatan non ha offeso l’arbitro. Proprio il referto di Maresca sar decisivo: su quello che il giudice sportivo Mastrandrea si baser per emettere la sentenza.

Da due giorni circolano diverse tracce audio (pubblicate anche da corriere.it) nelle quali si sente piuttosto chiaramente lo scambio di battute fra il giocatore e l’arbitro: lo svedese gli dice mi sembra strano, eh, una frase pronunciata a qualche metro di distanza che Maresca potrebbe aver inteso come sei un bast…. Da qui la decisione di estrarre il cartellino rosso. Cos fosse, si tratterebbe chiaramente di un equivoco. Ci sono per anche altre parole di Ibra nel mirino, visto che la sua protesta — iniziata per un fallo ai suoi danni non fischiato — durata piuttosto a lungo, diversi secondi. Le immagini di Sky sono chiare: pi volte si rivolge verso l’arbitro. C’ un’altra traccia audio, per esempio, in cui Zlatan lo inviterebbe ad andare a casa.

Due le certezze. La prima che l’arbitraggio di Maresca non piaciuto nemmeno ai vertici arbitrali, che gli contestano di non aver gestito al meglio la situazione e che quindi per un po’ lo terranno lontano dal Milan. L’altra che una giornata di squalifica sicura, visto che il rosso diretto equivale automaticamente ad almeno un turno di stop. Significa che domenica a San Siro col Genoa i rossoneri dovranno fare di sicuro a meno del loro leader, che a Parma ha mostrato entrambe le sue facce: quella del trascinatore capace di essere decisivo anche se non segna, ma anche quella del campione che spesso non riesce a trattenere la rabbia. Avendo gi saltato 20 partite per infortuni o Covid, doveva starci pi attento. A quasi 40 anni un giocatore della sua classe e della sua esperienza deve sapere che esistono arbitri pi permalosi di altri e soprattutto quali sono.

11 aprile 2021 (modifica il 11 aprile 2021 | 23:35)

© RIPRODUZIONE RISERVATA





Source link

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Udinese lannuncio di Deulofeu Le abbiamo provate tutte ma dovro scaled

Udinese, l’annuncio di Deulofeu: “Le abbiamo provate tutte ma dovrò operarmi”

Zona arancione e zona rossa da oggi regole spostamenti e scaled

Zona arancione e zona rossa da oggi, regole spostamenti e negozi