in

Brindisi più forte del covid: Olimpia Milano ko vola in testa alla classifica

Brindisi piu forte del covid Olimpia Milano ko vola in
Spread the love


Happy Casa Brindisi, che impresa: batte l’Olimpia Milano

Brindisi sogna con il basket: l’Happy Casa compie un’altra grande impresa in una stagione straordinaria. Priva di Darius Thompson, Nick Perkins e coach Franck Vitucci per il covid (oltre all’infortunato Harrison) sconfigge l’Olimpia Milano di Ettore Messina (che sta vivendo una stagione super in Eurolega: quarto posto in stagione regolare e ora le serie di final-8 contro il Bayern Monaco) per 80-71 e vola in testa alla classifica proprio alla pari con la squadra di Giorgio Armani (ma con i confronti diretti a favore oltre a una partita in meno) e la Virtus Bologna (che ha due match in più). A quattro giornate dalla fine della regular season il primato sembra davvero ipotecato.

Un esordio da capo allenatore della Happy Casa Brindisi da sogno. Alberto Morea ha sostituito in panchina Frank Vitucci e a fine match raccontato le emozioni di una grande vittoria: “Non ci sono parole, la squadra è stata protagonista di una prestazione superlativa nonostante tutte le difficoltà della vigilia, dimostrando di avere carattere e cuore da vendere. Non era per nulla facile dopo quanto accaduto nelle ore precedenti”.

“L’ho detto prima e torno a ripeterlo anche adesso: Ettore Messina è un grande esempio per tutti noi e nel post partita mi ha detto ‘fai i complimenti a Frank’. Questa vittoria è per lui. Godiamoci questa serata ma tra qualche ora torneremo nuovamente in campo a Pesaro. Mercoledì ci aspetta un’altra battaglia”, ha sottolineato Morea.





Source link


Spread the love

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

What do you think?

Seconda dose da altro vaccino Assurdo bricolage

“Seconda dose da altro vaccino? Assurdo bricolage”

Covid Cosenza scuole chiuse fino al 17 aprile troppi positivi

Covid Cosenza, scuole chiuse fino al 17 aprile: troppi positivi