in

webinar su Corriere tv alle 17- Corriere.it

webinar su Corriere tv alle 17 Corriereit


Il Milan firma oggi, marted 13 aprile, il Manifesto della comunicazione non ostile per lo sport: se ne parler alle 17 nel webinar in diretta su Corriere tv, Milan Tv e il canale Facebook di Parole O_Stili con, da Casa Milan, Rosy Russo, presidente di Parole O_Stili, e Ivan Gazidis, Ceo del Milan, e, in video, Franco Baresi, vice presidente onorario del Milan, Deborah Salvatori Rinaldi e Davide Calabria, del Milan femminile e maschile, Venanzio Postiglione, vice direttore del Corriere della sera, e Daniella Matar, corrispondente della Ap. Moderer Pier Donato Vercellone.

Responsabilit sociale

Il Manifesto nasce da un’idea dell’Associazione Parole O_Stili, che dal 2017 porta avanti un importante progetto di sensibilizzazione contro l’uso violento delle parole: secondo le ultime rilevazioni Swg, odio e falsit in rete rappresentano la normalit secondo il 71% degli intervistati. Il coinvolgimento del Milan — prima squadra di serie A a condividere il progetto — viene spiegato dal club rossonero come il consolidamento di una responsabilit sociale del club che, attraverso la campagna RespACT, mira a creare un ambiente sportivo pi inclusivo e aperto.


Decalogo

Il Manifesto per la comunicazione non ostile per lo sport si concretizza in dieci semplici principi di stile a cui ispirarsi per ristabilire un contatto diretto, sincero e fondato sui valori nobili dello sport, cos da evitare un linguaggio ostile nel tifo e nella comunicazione. A orientare la declinazione del Manifesto della comunicazione non ostile per lo sport sono stati i contributi di oltre 100 fra atleti, club, squadre, Federazioni, aziende, giornalisti e comunicatori legati al mondo dello sport.

13 aprile 2021 (modifica il 13 aprile 2021 | 13:45)

© RIPRODUZIONE RISERVATA





Source link

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Ospedali sovraccarichi prematuro allentare le restrizioni Corriereit

«Ospedali sovraccarichi, prematuro allentare le restrizioni»- Corriere.it

Mi prendo colpa ma e di mia moglie

“Mi prendo colpa ma è di mia moglie”