Bce un po di chiarezza sugli acquisti pandemici

Bce, un po’ di chiarezza sugli acquisti pandemici


I RENDIMENTI DAL 2020

Loading…

Da marzo, però i rendimenti sono ulteriormente saliti sia pure di poco. La curva dei rendimenti dei bond, ponderati per il pil del paese emittente, mostra un ulteriore riavvicinamento ai livelli delle prime fasi della crisi, con l’eccezione dei tassi a più breve termine, che la Bce tiene sotto controllo più stretto (perché più importanti per la trasmissione della politica monetaria).

Aspettative di inflazione in ripresa

Anche le aspettative di inflazione, misurate dagli inflation rate swaps 5y5y sono tornate al di sopra della soglia dell’1,5%, da cui mancavano da tempo. È chiaro che i due fenomeni – rialzo dei rendimenti e rialzo delle aspettative – possono alimentarsi l’un l’altro, nel breve periodo, sui mercati; ma proprio per questo motivo occorrono indicazioni chiare dalla banca centrale.

Decennali «sotto controllo»

EUROLANDIA, RENDIMENTI DEI BOND A 10 ANNI

Loading…

Ingrandendo un solo aspetto della curva dei rendimenti, emerge con una certa chiarezza che il rialzo dei rendimenti dei decennali è stato in realtà interrotto. Non si è però tornati indietro: nelle ultime sedute hanno oscillato in un corridoio relativamente ristretto, suscitando di nuovo – tra gli analisti – l’ipotesi di un controllo dei rendimenti da parte della Bce (che però appare infastidita da queste ricostruzioni). Non è chiaro fino a che punto questo nuovo livello sia compatibile con la situazione di Eurolandia: la Bce continua a dire che l’attuale (e il futuro) rialzo dell’inflazione sarà temporaneo, anche se evidentemente le prospettive di una ripresa non possono non trasferirsi anche sui bond.

Euro in flessione

L’EURO SULLA MEDIA DI LUNGO PERIODO

Loading…

É il cambio effettivo che ha fatto invece marcia indietro: l’euro si è avvicinato e ha anche toccato nei giorni scorsi la media di lungo periodo, che è una misura “naif”, semplicistica, del valore di equilibrio, per poi risalire leggermente. Il cambio influisce solo marginalmente sulle condizioni finanziarie – e meno ancora sulle condizioni di finanziamento “olistiche” prese in considerazione dalla Bce – ma è un sollievo per le importazioni e per molte imprese industriali, che in questa fase trainano l’economia.

Costo del credito ai minimi in Italia

COSTO DEL CREDITO – IMPRESE NON FINANZIARIE

Loading…

Il costo del credito – uno degli anelli finali, dal punto di vista strettamente monetario, della catena di trasmissione della politica delle banche centrali – mostra una situazione in realtà molto tranquilla, compatibile con il sostegno alla ripresa che la Bce vuol dare. In Italia ha toccato nuovi minimi, in Francia resta a livelli molto bassi, i più bassi tra i grandi paesi di Eurolandia, ovunque appaiono sotto controllo. Analogamente i prestiti alle imprese, dopo l’accelerazione della prima fase della pandemia – quando erano necessari per “sopravvivere” – continuano a crescere a un ritmo più moderato. I dati sono fermi a febbraio, ma il forte indebitamento che è stato contratto non sembra al momento aver limitato, in aggregato, il ricorso al credito.


Source link

About Bourbiza Mohamed

Check Also

Kurt Cobain File Released by FBI 27 Years After His

Kurt Cobain File Released by FBI 27 Years After His Death

The other message, typed and printed on floral letterhead and sent in 2007, reads, “Dear US government …

Rispondi